Violazioni verificate

Biella. Diritto critica. Giudice assolve Voce del Canavese

“Il fatto non costituisce reato”. Direttore e autore di un articolo erano stati querelati nel 2013 da un sindaco. Pm aveva chiesto condanna 

Il 3 luglio 2018 il giudice del Tribunale di Biella ha assolto Amos Giardino, collaboratore del quotidiano online La VoceCanavese, e il giornalista Liborio La Mattina, direttore della testata: i due erano accusati di diffamazione a mezzo stampa nei confronti del sindaco di Casalborgone (Torino), Francesco Cavallero. Il giudice ha stabilito che “il fatto non costituisce reato”.

Il sindaco aveva querelato Giardino (che a sua volta è ex sindaco di Casalborgone) per un articolo pubblicato a maggio del 2013 all’interno della rubrica “Dalla parte del Cittadino”. 
Al direttore è stato contestato l’omesso controllo.  

Amos Giardino aveva criticato l’annuncio, fatto dal sindaco, di una modifica al piano regolatore del Comune torinese scrivendo: “i maldicenti del paese insinuano che forse quest’iniziativa nasca in quanto il primo cittadino, con l’attuale regolamento, sia in difficoltà per poter effettuare il frazionamento, a seguito di un’eredità, di una sua abitazione nel Sic”. 

Nel 2014, Giardino e La Mattina furono rinviati a giudizio. Al processo, il Pm ha chiesto la condanna al pagamento di 5mila euro di multa per Giardino e di 4mila per La Mattina.

Invece il giudice del Tribunale di Biella ha stabilito che “la rubrica tenuta da Giardino è paragonabile a un editoriale dove lo stesso esprime proprie opinioni sui fatti di cronaca, non limitandosi quindi, a differenza delle parti cronachistiche, alla mera informazione sui fatti accaduti. A favore di siffatta ricostruzione, d’altra parte, depone il fatto che il Giardino non è iscritto all’ordine dei giornalisti, è un ex politico e sopratutto la sua rubrica ha una particolare veste grafica che rende la rende del tutto estranea al contenuto della pagina in cui è inserita. Così ricostruita quindi la natura della rubrica appare ritenersi configurabile il diritto di critica”. 

Ossigeno si era già occupato de Lavocedelcanavese. 

RDM

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.