Aggiornamenti

Bologna. Pm chiede sette anni per l’aggressione del 2014 al giornalista

Enrico Barbetti  fu aggredito mentre seguiva per ‘Il Resto del Carlino’ le proteste di un collettivo contro Matteo Salvini in visita a un campo nomadi

OSSIGENO 22 giugno 2021 – Nell’udienza del 10 giugno 2021 la pm Antonella Scandellari del Tribunale di Bologna ha accusato 16 esponenti di collettivi bolognesi di violenza privata, danneggiamento e aggressione al giornalista de “Il Resto del Carlino” Enrico Barbetti. L’8 novembre 2014 avevano dapprima assaltato e danneggiato la macchina su cui viaggiava Matteo Salvini, che era andato a Bologna per un sopralluogo in un campo nomadi, poi avevano insultato, inseguito e picchiato brutalmente il cronista che si trovava lì per il suo giornale (vedi Ossigeno 1 e 2). La pm ha chiesto pene di due anni per gli accusati dell’aggressione a Barbetti, che finì in ospedale, di un anno e nove mesi per il reato di violenza privata e di un anno e quattro mesi per il reato di danneggiamento all’auto del leader leghista. Sentenza attesa per il 7 luglio 2021. Difese e parti civili, fra cui l’Aser (Associazione stampa Emilia Romagna), saranno ascoltate il prossimo 29 giugno. LT

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.