In Italia ci sono 59mila detenuti, 1 su 3 è straniero

Nelle carceri italiani ci sono 59 mila detenuti. Il 34 per cento di essi sono stranieri. Di essi, ben 12.250 stranieri (circa i due terzi) scontano in Italia una pena (o una misura di sicurezza detentiva) applicata con sentenza definitiva. I detenuti più numerosi sono i rumeni (1714). I dati sono stati esposti  l’8 luglio 2018 su La Repubblica da Raffaele Piccirillo magistrato ex Capo di dipartimento per gli Affari di Giustizia (leggi).

E quanti sono in media, ogni anno, i detenuti stranieri rimpatriati per scontare la pena definitiva nel loro paese d’origine? Soltanto 120. Ciò avviene perché la Convenzione internazionale di Strasburgo del 1983 prevede il consenso del condannato per iniziare le procedure di rimpatrio in paesi extra europei. Soltanto se il rimpatrio avviene nei paesi dell’Unione Europea il consenso può essere sostituito da una provvedimento giudiziario o amministrativo di allontanamento verso il paese d’origine o dalla prova che il condannato ha conservato legami linguistici, affettivi, lavorativi nella sua patria, secondo quanto stabilito dalla decisione quadro 909 del 2008.

IF

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.