“E’ bello trovare qualcuno che ti dà una mano”

La testimonianca del giornalista Roberto La Pira che ha avuto un bonus di Ossigeno per le spese legali

Scoprire che esiste uno sportello per giornalisti free lance e direttori di piccole testate che ti assiste a livello legale quando ti arriva in redazione una querela per diffamazione è stata una piacevole sorpresa. Mi sono sentito meno solo di fronte alla richiesta di una grossa azienda come Italkali che chiedeva 10 milioni di euro a titolo di rimborso danni.

Eppure in redazione avevamo fatto le cose bene, avevamo rilanciato nel sito de Ilfattoalimentare.it la notizia diffusa dalla stessa Italkali sul ritiro di un lotto di sale dagli scaffali dei supermercati sospettato di essere confezionato in scatole di cartone contaminato.

Avevamo anche rettificato con un secondo articolo, qualche mese dopo, quando il provvedimento è stato revocato dall’autorità sanitaria in seguito alla revisione di analisi.

Vedere arrivare a distanza di tempo una richiesta di danni è stato sconcertante. Cercare di capire non serve. Quando ti vogliono fare causa e creare un clima di panico lo fanno. Scoprire Ossigeno è stato importante, perché ti senti meno solo in un confronto impari con queste grandi realtà industriali. Ricevere un contributo per contribuire alle spese legali, che sono comunque rilevanti per un piccolo editore, aiuta. Aiuta sapere che ci sono altri colleghi free lance che vengono chiamati in giudizio in modo pretestuoso e che esiste un gruppo di giornalisti e legali a cui appoggiarsi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.