Appuntamenti

Freelance, una vita di precariato. Venerdì10 settembre a Ronchi dei Legionari

Tavola rotonda al Festival del Giornalismo promosso da Leali delle Notizie – Il programma della settima edizione che si conclude sabato – Premio Caruana Galizia a Paolo Berizzi
OSSIGENO 8 settembre 2021 – Venerdì 10 settembre, alle ore 21 e 30 la giornalista Raffaella Della Morte, parteciperà in rappresentanza di Ossigeno per l’Informazione alla tavola rotonda dal titolo “La situazione dei freelance in Italia: una vita di precariato”. Dialogherà con  Fabiana Martini, giornalista portavoce di Articolo 21 in Friuli Venezia Giulia; Fabiana Pacella, giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno e Le Guide di Repubblica; Barbara Schiavulli, corrispondente di guerra, scrittrice e direttrice di Radio Bullets.
Introduce e modera Roberto Rinaldi, giornalista, responsabile dell’associazione Articolo 21, sezione del Trentino Alto Adige. La discussione pubblic si svolge nell’ambito della settima edizione del Festival del Giornalismo di Ronchi dei Legionari, in provincia di Gorizia, promosso dall’associazione Leali delle Notizie, per la prima volta con il patrocinio del Ministero della Cultura e di altre istituzioni. Leggi il programma completo
Il Festival ha preso il via il primo settembre, con gli appuntamenti itineranti di “Aspettando il Festival”, mentre da martedì 7 settembre si è entrati nel vivo del programma, che si concluderà nella serata di sabato 11 settembre, quando sarà assegnato al vincitore il premio in memoria di Daphne Caruana Galizia, la giornalista d’inchiesta uccisa a Malta nel 2017. Con questo premio, giunto alla quarta edizione, l’associazione vuole sostenere la famiglia della giornalista sia nella ricerca della verità sul delitto, sia nella lotta per la libertà di stampa nel mondo. A ritirarlo dalle mani di Corinne Vella, sorella della cronista, sarà quest’anno il giornalista di Repubblica Paolo Berizzi, che da anni conduce inchieste sulle forze neofasciste e per questo motivo ha subito numerose minacce e dal 2019 è costretto a vivere sotto scorta. Il Premio ha  anche quest’anno l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo e la collaborazione dell’artista locale Fabio Rinaldi, con l’intento di continuare a lottare per la libertà di espressione anche attraverso le forme dell’arte del territorio.
Centotrenta gli ospiti – nazionali e internazionali – nei quarantatré incontri e ventitré panel di discussione. Tra i partecipanti volti noti del giornalismo, della politica, del mondo delle istituzioni. Nel programma, due mostre, una masterclass, due letture sceniche e quattordici presentazioni letterarie.
RDM
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.