M.Tarquinio, mai saremo megafono delle parole cattive

Marco Tarquinio, giornalista, direttore del quotidiano Avvenire

Difendere la libertà di stampa in questo momento, mentre la nostra vita civile rischia di farsi incivile, significa anche NON farsi ripetitori acritici delle bugie e delle castronerie dei potenti di turno. Mai megafoni delle parole cattive e sbagliate. Non c’è par condicio che tenga.

Messaggio inviato il 21 giugno 2019 in occasione del Concerto jazz dedicato alla libertà di stampa, organizzato a Roma dalla Casa del Jazz in collaborazione con Ossigeno per l’Informazione, per celebrare la Festa Europea della Musica. GA

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.