Realizzato nell'ambito del progetto OSSIGENO M.A.P. - MONITOR ASSIST AND PROTECT, co-finanziato da GMDF (Global Media Defense Fund), il Fondo creato nell'ambito della Campagna Globale per la Libertà dei Media nel quadro del Piano d'Azione dell'ONU per la Sicurezza dei Giornalisti e la tematica dell'Impunità. Il GMDF è stato sviluppato con l'obiettivo di facilitare la libertà dei media e migliorare l'accesso dei giornalisti ad una tutela legale specializzata e sensibile alla diversità di genere. Gli autori sono responsabili della scelta e della presentazione dei fatti contenuti in questa pubblicazione e delle opinioni ivi espresse, che non sono necessariamente quelle dell'UNESCO e non impegnano l'UNESCO.

Prosegue il processo a Beppe Grillo per violenza e lesioni a un giornalista

E’ accusato di aver fatto cadere, provocandogli un trauma al ginocchio, Francesco Selvi che voleva rivolgerli alcune domande 

OSSIGENO 28 luglio 2022 – Si terrà il 19 settembre 2022 la seconda udienza del processo che vede imputato il fondatore e leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo, imputato di  violenza privata e lesioni personali ai danni del giornalista Francesco Selvi.

La vicenda risale al 7 settembre 2020 (qui la notizia). Quel giorno, all’interno di uno stabilimento balneare, sulla spiaggia di Marina di Bibbona, nota località turistica toscana in provincia di Livorno, il giornalista, collaboratore della trasmissione “Diritto e Rovescio”, di Rete 4, si avvicinò a Beppe Grillo per rivolgergli alcune domande politiche tenendo il telefono cellulare puntato verso di lui. Secondo l’accusa, Beppe Grillo prima cercò di strappare il telefono di mano al cronista e poi lo spinse giù dalle scale dello stabilimento, provocandogli un trauma al ginocchio.

La prima udienza del processo si è celebrata il 13 giugno 2022. Oltre al giornalista Francesco Selvi si sono costituti parte civile il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, l’Ordine toscano dei Giornalisti, la Federazione nazionale della stampa italiana e l’Associazione Stampa Toscana (leggi qui).

Francesco Selvi è assistito dall’avvocato Gian Claudio Emeri, del Foro di Firenze, che a Ossigeno racconta: “Il video dell’accaduto è stato reso noto dallo stesso Beppe Grillo, che nel 2020 ha pubblicato un video-commento intitolato ‘Escoriazioni distorsive’, con il sottotitolo ‘Attenzione, le immagini che seguono potrebbero urtare la sensibilità dei giornalisti onesti’ (vedi qui). Il video, nato per smentire e sbeffeggiare la trasmissione e Francesco Selvi, ha fornito l’effettiva dinamica dell’accaduto. E il fatto è difficilmente contestabile”.

Nell’udienza del 19 settembre saranno ascoltati Francesco Selvi e i proprietari dello stabilimento balneare. GB

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.