Ossigeno per l'Informazione segnala questo episodio riservandosi di acquisire ulteriori dettagli significativi prima di inserirlo tra le violazioni verificate

Realizzato nell'ambito del progetto OSSIGENO M.A.P. - MONITOR ASSIST AND PROTECT, co-finanziato da GMDF (Global Media Defense Fund), il Fondo creato nell'ambito della Campagna Globale per la Libertà dei Media nel quadro del Piano d'Azione dell'ONU per la Sicurezza dei Giornalisti e la tematica dell'Impunità. Il GMDF è stato sviluppato con l'obiettivo di facilitare la libertà dei media e migliorare l'accesso dei giornalisti ad una tutela legale specializzata e sensibile alla diversità di genere. Gli autori sono responsabili della scelta e della presentazione dei fatti contenuti in questa pubblicazione e delle opinioni ivi espresse, che non sono necessariamente quelle dell'UNESCO e non impegnano l'UNESCO.

Senatore Renzi annuncia causa civile contro Il Fatto Quotidiano

OSSIGENO 15 dicembre 2022 – Il 7 dicembre 2022 il senatore Matteo Renzi, leader di Italia Viva, ha annunciato di aver intentato una causa civile contro Il Fatto Quotidiano per risarcimento danni da diffamazione a mezzo stampa, per l’articolo pubblicato sul giornale cartaceo il giorno precedente, 6 dicembre 2022 con il seguente titolo : “Open: Renzi spiattella un segreto del Copasir. La lettera del pm Turco nel libro del senatore, che non poteva averla” (qui articolo integrale). La vicenda è legata al processo sui conti della Fondazione Open, in corso in queste settimane al Tribunale di Firenze (vedi qui).

Secondo una nota diffusa dall’ufficio stampa di Italia Viva (vedi qui), Matteo Renzi ha “dato mandato ai propri legali di citare in giudizio Il Fatto Quotidiano e il direttore Marco Travaglio per la frase “Renzi spiattella un segreto del Copasir”. La notizia non corrisponde al vero, sostiene Renzi. A Marco Lillo, del Fatto Quotidiano, Matteo Renzi ha detto: “Il titolo a mio giudizio è foriero di una possibile azione di risarcimento danni. Non ho spiattellato alcun segreto” (vedi qui). GB

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.