Aggiornamenti

Spoleto. A maggio il processo al banchiere BPS per la calunnia al giornalista Ceraso

Leodino Galli aveva querelato il giornalista Carlo Ceraso. Il tribunale ha archiviato e incriminato lui per avere fatto accuse non vere

OSSIGENO 18 mar 2021 – Il 21 maggio 2021 il tribunale di Spoleto (PG) ascolterà il giornalista Carlo Ceraso, direttore di Tuttoggi.info , parte lesa nel processo a carico di Galli, consigliere di amministrazione della Banca popolare di Spoleto, accusato di calunnia nei suoi confronti. Nel 2017 Leodino Galli aveva querelato Carlo Ceraso per diffamazione a mezzo stampa. Il tribunale ha archiviato la querela e lo ha incriminato per calunnia per avere formulato accuse non vere contro il giornalista.  Secondo il tribunale Ceraso aveva riferito correttamente i fatti e Galli, pur sapendolo innocente, aveva imbastito una querela temeraria. La vicenda è stata ampiamente riferita da Ossigeno per l’informazione (leggi). Nell’udienza di maggio il giornalista sarà sentito come testimone. Il 5 marzo 2021 la giudice Maria Silvia Festa ha ammesso la costituzione di parte civile della FNSI, dell’Associazione stampa umbra (Asu) e dell’Odg dell’Umbria. LT

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.