Violazioni verificate

Trani. Spaccio. Troupe Striscia aggredita

L’inviato Vittorio Brumotti e i suoi collaboratori hanno registrato di nascosto, all’interno di un negozio di antiquariato, la contrattazione di una dose di cocaina e di una vecchia pistola

L’inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti è stato aggredito a Trani (Bari) il 18 marzo 2019 durante la realizzazione di un servizio video registrato (guarda) per documentare lo spaccio di sostanze stupefacenti all’interno di un negozio di antiquariato situato in una via del centro cittadina.

Con l’aiuto di un “complice”, Brumotti ha filmato con una telecamera nascosta la trattativa per l’acquisto di una dose di cocaina. Il rivenditore gli ha proposto anche l’acquisto illegale di una pistola. L’acquisto è stato rinviato al giorno successivo. L’inviato di Striscia si è ripresentato, insieme al suo cameraman e a un collaboratore, dicendogli che il giorno precedente avevano filmato tutto e lo avrebbero reso noto. Il proprietario del negozio ha reagito violentemente. Prima ha tentato di rinchiudere l’inviato di Striscia all’interno del locale. Poi, in strada , lo ha aggredito, strappandogli il casco e impossessandosi della telecamera. Quando Brumotti è stato rinchiuso nel negozio, il suo collaboratore, Vincenzo Rubano, ha iniziato ad urlare e a colpire rumorosamente la porta. Nel frattempo sono stati chiamati i carabinieri che hanno risolto la situazione.

Il servizio è andato in onda il 25 marzo 2019 (guarda)

DB

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.