Ossigeno per l'Informazione segnala questo episodio riservandosi di acquisire ulteriori dettagli significativi prima di inserirlo tra le violazioni verificate

Violazioni probabili

Web. 2mila foto e video intimidatori inviati a David Puente in pochi minuti

Preso d’assalto con immagini di violenze e torture il canale Telegram del debunker del giornale online Open, che commenta: C’è un limite a tutto

OSSIGENO 10 ottobre 2021 – David Puente, debunker e collaboratore di Open, avrebbe ricevuto oltre 2mila messaggi intimidatori sul suo canale Telegram: immagini e video di estrema violenza postate da una decina di account, morte, omicidi, violenze sessuali e torture, ma anche scene di natura antisemita e anti Ucraina. L’attacco, come ha raccontato lo stesso David Puente a Udine Today il 23 settembre 2021 (leggi qui), si sarebbe consumato nell’arco di pochi minuti.

Così il blogger: “Non è stato per nulla piacevole. Sono abituato a visionare immagini orribili, ma questo attacco mi ha certamente fatto star male. C’erano anche riferimenti di stupro a mia moglie, c’è un limite a tutto”. E ha aggiunto: “Ho già mandato il materiale ai miei legali e a chi segue queste vicende per me. Vedremo come muoverci, cercando di rintracciare i colpevoli”. Solidarietà dal cdr di Open, il giornale online fondato da Enrico Mentana per il quale David Puente lavora come debunker. GB

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.