Zanchini (RAI), occhi aperti sui rischi della rete

Giorgio Zanchini, giornalista RAI, conduttore del programma “Radio Anch’io”

Oggi i nuovi rischi non arrivano più solo da autoritarismi e censori ma anche da quello che all’apparenza è il mondo della libertà e delle opportunità, la Rete, che è un mondo in realtà ambivalente dove alcune imprese private hanno più potere della maggior parte degli Stati. Occhi aperti, dunque, ricordando che uniti – anche come Unità Europea – si è più forti.

Messaggio inviato il 21 giugno 2019 in occasione del Concerto jazz dedicato alla libertà di stampa, organizzato a Roma dalla Casa del Jazz in collaborazione con Ossigeno per l’Informazione, per celebrare la Festa Europea della Musica. GA

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.