Libertà di stampa

3 Maggio. Mijatovic, il monitoraggio di Ossigeno è esemplare in Europa

Attua le raccomandazioni delle istituzioni internazionali. Commissaria Diritti Umani propone di sviluppare la cooperazione fra ONG e istituzioni anche in altri paesi

“Ritengo che il monitoraggio (delle violazioni della libertà di stampa e degli attacchi ai giornalisti, condotto in Italia da Ossigeno, ndr) che comprende la verifica degli attacchi ai giornalisti rappresenti un buon esempio di come si possono attuare le raccomandazioni rivolte agli Stati membri dal Consiglio d’Europa, dal Parlamento europeo e dalle Nazioni Unite”, ha Dunja Mijatovic, Commissaria per i Diritti Umani del Consiglio d’Europa, nel messaggio di buon lavoro inviato a Ossigeno per l’Informazione, il 3 maggio 2018, per la celebrazione della Giornata Mondiale della Libertà di Stampa, promossa da Ossigeno presso la casa del Jazz di Roma.

La Commissaria lo ha detto a proposito del metodo di monitoraggio creato e applicato da Ossigeno in Italia. Esso, ha affermato, “ha già prodotto un risultato importante: rendere il problema degli attacchi ai giornalisti più visibile e impossibile da negare. Ora è necessario fare un passo avanti e migliorare la cooperazioni tra diverse istituzioni, soprattutto tra la polizia, le organizzazioni non governative (ONG) e le associazioni di categoria dei giornalisti”.

Dunja Mijatovc ha definito “incoraggiante” la cooperazione fra Ossigeno, AgCom e UNESCO per celebrare la Giornata Mondiale della Libertà di Stampa e ha auspicato “che questo tipo di cooperazione tra istituzioni pubbliche e ONG possa essere ulteriormente sviluppato in Italia e possa servire da esempio in altri paesi per rafforzare la sicurezza dei giornalisti.

ASP

Leggi il testo integrale del messaggio


Aiutaci anche tu a produrre Ossigeno per l’informazione. Puoi farlo nel modo più semplice in tre modi. 1. Scrivendo il nostro codice fiscale 97682750589 sulla tua dichiarazione dei redditi per assegnare il 5 per 1000 alla nostra ONLUS. Così ci fai una donazione senza spendere un euro. 2. Facendo  una donazione via web a Ossigeno e beneficiando di una detrazione fiscale (leggi). Facendo circolare le notizie e i dati di Ossigeno per rompere il muro del silenzio e dell’indifferenza contro gli attacchi al diritto di dire e di sapere ciò che accade.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.