Assistenza Legale

Bonus legale di Ossigeno al blogger di Erice Natale Salvo querelato dal sindaco di Trapani

Per contribuire alle spese legali sostenute per difendersi dalla denuncia per diffamazione  in relazione alla pubblicazione di articoli sull’attività amministrativa del primo cittadino

L’Ufficio Assistenza Legale Gratuita di Ossigeno vedi che opera in collaborazione con Media Defence, ha concesso un contributo in denaro a parziale copertura delle spese legali al giornalista Nazareno Dinoi, che ha raccontato la sua storia con questo testo scritto per Ossigeno

OSSIGENO 26 novembre 2021 – di Natale Salvo – Ho conosciuto Ossigeno per l’informazione diversi anni fa. Ero stato citato in un giudizio civile dal sindaco di Erice, la mia città. Questo sindaco, sentendosi danneggiato da un articolo pubblicato sul mio blog personale e condiviso sui social network, aveva chiesto un esorbitante risarcimento: 200.000 euro. Ossigeno aveva scoperto sul web la mia vicenda, mi aveva contattato. Quindi aveva raccontato l’intera vicenda sul proprio sito web e aveva inserito il mio caso tra quelli dei blogger vittime di minacce e intimidazioni ingiustificabili.

Devo dire che quella citazione in giudizio ha cambiato molto la mia vita. Sono caduto in una profonda abbattimento. Per un bel pezzo di tempo, non sono più riuscito a scrivere articoli sulle vicende di quell’amministrazione. Mi sono separato da mia moglie.

Per fortuna, almeno la vicenda giudiziaria poi è finita a mio favore e il Comune di Erice (e anche i cittadini rappresentati da quel sindaco, in un certo senso), dopo sette lunghi anni, è stato condannato a risarcirmi 5.000 euro di spese legali.

Quella era una causa civile per diffamazione a mezzo stampa. Invece, per la stessa vicenda, un collaboratore di fiducia dello stesso sindaco mi querelò e così ho dovuto affrontare anche un procedimento penale. In primo grado sono stato condannato a 80 giorni di reclusione! .Ma poi la Corte d’Appello mi ha dato ragione. Sono stato assolto. Ma le spese legali che ho sostenuto per difendermi, diverse migliaia di euro, stavolta sono rimaste a mio carico. Una mazzata!

Anche a questa vicenda, Ossigeno a suo tempo diede risalto sul proprio sito web, proiettando una luce di sostegno morale che sicuramente fa bene a chi è stato isolato e pubblicamente bollato come un presunto calunniatore.

Dopo un decennio, il sindaco di Erice, non potendosi più ricandidare in quel Comune, ssendo ciò vietato dalle norme di legge, si è candidato nel vicino  capoluogo, Trapani, ed è stato eletto.

Anche in questa veste, questa persona che non accetta la critica, perché è  il suo fine ultimo è l’immagine, mi ha querelato per diffamazione. E stavolta non se l’è presa soltanto con me: ha denunciando alla magistratura i tre “giornalisti” delle tre diverse testate che hanno scritto articoli sulla vicenda dell’improvvida nomina a presidente della municipalizzata di un suo uomo di fiducia che poco dopo è finito in manette con  l’accusa di fare parte di una famiglia mafiosa.

Questa volta Ossigeno, comprendendo le difficoltà economiche, ha attivato per me il proprio servizio di assistenza legale e quindi mi ha assegnato un bonus economico per contribuire alle spese sostenute per la difesa attraverso il mio legale di fiducia.

Ringrazio Ossigeno e sottolineo che l’attività di Ossigeno non si ferma a questo.

La sua attività che apprezzo di più è quella lodevole di lobbing nei confronti della politica affinché sia cambiata la norma di legge che condanna i giornalisti ( e i blogger ) a vivere nella paura qualora scelgono la strada di non fare i semplici portavoce dei potenti di turno bensì quella di cani da guardia della democrazia.

Spero che il mondo della politica riformi presto l’attuale normativa sulla diffamazione a mezzo stampa, depenalizzando il reato e prevedendo una penalità per i querelatori seriali che fanno un uso strumentale della legge. ASP

Natale Salvo

LEGGI ANCHE

Altri interventi dell’Ufficio Assistenza Legale di Ossigeno

Altre notizie di Ossigeno su Natale Salvo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.