Aggiornamenti

Crotone. Condannati gli aggressori di Angela Caponnetto e della troupe di Rainews24

2 anni e 4 mesi di reclusione con l’aggravante di aver agito in luogo pubblico per impedire le riprese per un servizio sulle ingerenze mafiose in un centro d’accoglienza per migranti

OSSIGENO 1 ottobre 2021 – Il Tribunale penale di Crotone ha condannato a 2 anni e 4 mesi di reclusione ciascuno, per violenza privata, Pasquale Pittella e Albino Rizzo, che il 16 maggio 2017 (vedi Ossigeno) aggredirono a Isola Capo Rizzuto (Crotone) l’inviata di Rainews24 Angela Caponnetto e gli operatori Giuseppe Tambaro e Rossella Genovese. Cronista e operatori stavano documentando la mega operazione ‘Jonny’ della DDA di Catanzaro sulle ingerenze della cosca Arena nella gestione di un Centro d’accoglienza per migranti del comune calabrese.

Il collegio dei giudici presieduti da Massimo Forciniti ha escluso l’aggravante mafiosa, contestata dall’accusa, e riconosciuto quella di aver agito in un luogo pubblico. La pena comminata è stata più pesante di quanto chiesto dal pm della Dda di Catanzaro Pasquale Mandolfini (proponeva un anno e mezzo di reclusione per i due imputati) riconoscendo la gravità della condotta violenta degli aggressori (leggi qui).

Contestualmente è stato disposto anche il risarcimento dei danni chiesto dall’avvocato di parte civile Giulio Vasaturo, da quantificare e liquidare in separata sede ad Angela Caponnetto, Fnsi e Usigrai. LT

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.