Assistenza Legale

Kelly Duda, lo scandalo del sangue infetto e la video inchiesta Factor 8

Chi è il giornalista dell’Arkansas denunciato da un magistrato di Napoli per offese al pm e difeso in Tribunale da Ossigeno per l’Informazione Leggi: Perché Ossigeno lo assiste

Kelly Duda è il produttore e realizzatore del celebre documentario “Factor 8. The Arkansas Prison Blood Scandal” (vedi). Questo documentario, uscito nel 2005, portò alla luce uno scandalo di dimensioni internazionali che ha chiamato in causa il comportamento spregiudicato in materia di controlli sanitari tenuto dalle autorità statunitensi e da aziende farmaceutiche di vari paesi, compresa l’Italia. Il documentario mostra come migliaia di malati che avevano ricevuto trasfusioni di emoderivati ottenuti a partire dal plasma infetto sono deceduti in quanto a loro volta infettati.

In Arkansas, per le sue inchieste, Kelly Duda ha subito numerosi atti di ritorsione: pneumatici tagliati, effrazioni, file rubati e altro.

Le prove e i documenti da lui portati alla luce sono stati utilizzati per aiutare 5500 vittime canadesi “dimenticate”, ammalatesi a causa del sangue contaminato, che nel 2006 hanno ottenuto un risarcimento di un miliardo di dollari da parte del governo federale canadese.

L’11 luglio 2007, Kelly Duda ha testimoniato a Londra (unico statunitense) davanti alla Commissione d’inchiesta del Parlamento del Regno Unito sul sangue contaminato, condotta con la supervisione di Peter Archer, Barone Archer di Sandwell (nota come Lord Archer Inquiry on Contaminated Blood).  

Leggi Perché Ossigeno assiste Kelly Duda

ASP

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.