Chi siamo

La motivazione del Premio Critica Liberale sulla Libertà assegnato a Ossigeno

Ne ha dato lettura Enzo Marzo il 14 luglio 2021 durante la cerimonia pubblica che si è svolta in occasione degli Stati generali del Liberalismo vedi
Con la sua decennale attività di ricerca e di documentazione, con i convegni e le pubblicazioni, con dati, prove e migliaia di esemplificazioni, l’associazione di volontariato Ossigeno per l’Informazione ha portato sulla scena pubblica italiana il problema poco noto e spesso negato delle molte intimidazioni e minacce subite dai giornalisti e delle numerose notizie scomode per i potenti di ma di indubbio interesse pubblico che – anche nei paesi liberi e democratici come l’Italia – rimangono inedite a causa di violenze, abusi e discriminazioni, oscurate da una censura che in uno stato di diritto dovrebbe essere impossibile.
Le ricerche di Ossigeno hanno dimostrato che non è così, che in Italia le intimidazioni, le minacce e le ritorsioni innegabilmente costituiscono il problema più drammatico del mondo dell’informazione, il problema che più di ogni altro limita la libertà di stampa, il diritto dei cittadini di essere informati e di partecipare consapevolmente alla vita pubblica.
Ossigeno per l’Informazione, con un lavoro realizzato in gran parte con prestazioni professionali volontarie, ha mostrato qual è l’enorme estensione di questo fenomeno di cui si negava perfino l’esistenza, ha descritto le sue caratteristiche, le sue radici, sottolineando che esse affondano nell’impunità, in inadempienze, in leggi e procedure inadeguate e anacronistiche, in contrasto con lo spirito della Costituzione e della Convenzione Europea dei diritti dell’Uomo.
L’esperienza di Ossigeno ha dimostrato che un monitoraggio continuativo e indipendente di queste gravi violazioni è possibile, ed è utile per poter aiutare tempestivamente, come è necessario, i giornalisti in maggiori difficoltà, per rompere l’isolamento che li indebolisce, per ottenere il sostegno delle istituzioni, per fornire assistenza legale a chi deve affronare procedimenti giudiziari strumentali e non dispone delle risorse per farlo.
Un altro merito di Ossigeno è quello di aver fatto tutto questo utilizzando il giornalismo investigativo come uno strumento di ricerca capace di scoprire problemi sociali poco noti, di documentarli e di verificare rigorosamente i fatti prima di sottoporli nel modo più comprensibile e convincente all’attenzione pubblica.
ASP
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.