Aggiornamenti

Mennella direttore mensile Spi Cgil “Liberetà”


I
l segretario generale di Ossigeno sostituisce Giorgio Nardinocchi alla guida del periodico del sindacato dei pensionati

Il giornalista Giuseppe Federico Mennella, segretario generale dell’Onlus “Ossigeno per l’informazione”, è il nuovo direttore di LiberEtà, la rivista mensile del Sindacato Pensionati Italiani (Spi) Cgil. Ha assunto a gennaio 20120 la guida del magazine , sostituendo Giorgio Nardinocchi, che per vent’anni ha diretto il mensile. 

Mennella vanta una lunga carriera a l’Unità, iniziata nel 1971 come corrispondente da Taranto. Nel 1975 passa alla redazione centrale di Roma, diventa professionista nel novembre del ‘76. Passa quattro anni al servizio economico-sindacale. Nel 1979 diventa giornalista parlamentare. Dopo cinque anni è redattore capo del l’Unità. Dal 1983 al 1995 è il direttore responsabile del quotidiano. Dalla fine del 1985 a metà 1999 è anche capo ufficio stampa del gruppo parlamentare del Pci (poi Pds, quindi Ds) al Senato, quindi consigliere per l’informazione e portavoce del ministro del Lavoro, Cesare Salvi, nei governi D’Alema e Amato. Opinionista politico-economico del programma di RadioUno “Zapping” dal 1994 al 2012, è autore com Massimo Riva del libro inchiesta “Atlanta connection” (Editori Laterza). Nel 2007 ha ricevuto il premio alla carriera “Addetto stampa”. È Ufficiale al Merito della Repubblica.

Dal 2009 è docente di Deontologia della professione giornalistica presso l’Università di Roma Tor Vergata e responsabile del Laboratorio di Ufficio stampa, dopo aver insegnato anche all’Università di Cassino ed essere stato membro del consiglio direttivo della Scuola di giornalismo dell’Università Luiss di Roma. È stato consigliere dell’Ordine nazionale dei giornalisti per due legislature.

Al direttore Mennella vanno gli affettuosi auguri di buon lavoro del collettivo di Ossigeno

ASP

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.