Violazioni verificate

Minacciati 3 inviati di Striscia la Notizia

In tre diversi episodi. Luca Abete a Napoli, Edoardo Stoppa a San Ferdinando di Puglia, Vittorio Brumotti e la sua troupe a Milano

Luca Abete
L’inviato di Striscia, Luca Abete, è stato pesantemente insultato a Napoli da un uomo che ha provato a colpirlo con una pietra, nonostante l’intervento di una guardia giurata. Abete stava realizzando un servizio su ciclomotori elettrici venduti come biciclette a pedalata assistita.
Il servizio di Abete, nel quale è visibile l’aggressione, è stato trasmesso il 31 gennaio 2019 (guarda).
L’aggressore ha urlato all’inviato: “Tu sei uno speculatore, sei un infame, non sei il benvenuto a Napoli. Tanto te l’hanno già dato in mezzo alla strada quello che devi avere, grandissima m.”.

Edoardo Stoppa
Edoardo Stoppa, inviato di Striscia la Notizia, è stato minacciato a San Ferdinando di Puglia (BAT) dal familiare di due uomini, proprietari di un allevamento ritenuto non idoneo alla cura degli animali.
“Vi consiglio di andarvene il più in fretta possibile. Vi fate male. Se hai dei figli, li perdi. Vi sparo”, ha detto l’uomo avvicinandosi a Stoppa.
Il servizio è stato trasmesso da Striscia la Notizia il 28 gennaio 2019 (guarda). Dopo l’inchiesta giornalistica, la Forestale ha sequestrato la struttura.

Vittorio Brumotti e videoperatori
Vittorio Brumotti, inviato di Striscia la Notizia, e la sua troupe sono stati insultati e minacciati da alcuni pusher davanti la stazione centrale di Milano. Il servizio è andato in onda il 21 gennaio 2019 (guarda). Alcuni giovani stranieri hanno minacciato e preso a calci la bicicletta dell’inviato. Uno di loro ha anche mostrato un taser.
La nuova aggressione arriva a distanza di un anno dalle precedenti che Brumotti e la sua troupe hanno subito per le inchieste sullo spaccio di droga nelle maggiori città d’Italia. Una delle aggressioni si verificò proprio a Milano all’inizio dello scorso anno.

DB

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.