Leggi e sentenze

Ossigeno-EESC: protezione penale diritto cronaca

Sollecitata una direttiva europea per ridurre l’impunità per gli attacchi ai giornalisti che costituiscono violazioni della libertà di stampa

Rendere perseguibili come reati le violazioni del diritto della libertà di stampa e del diritto all’informazione. Questa la proposta di Ossigeno per l’informazione all’EESC (European Economic and Social Committee) e alla sua Commissione sullo stato di diritto e sui diritti fondamentali, FRRL (Group on Fundamental Rights and the Rule of Law), nel corso dell’audizione di venerdì 6 dicembre 2019 a Roma, presso il CNEL (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro). Alberto Spampinato e Marta Ramadori hanno motivato la richiesta di una direttiva europea per regolare la materia in questo senso, in modo da ridurre le norme impunità. MR

Guarda la foto dell’audizione

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.