Leggi e sentenze

Processo Origone. 4 agenti di polizia condannati a 40 giorni di reclusione

Dal GIP per lesioni colpose e eccesso colposo nell’uso legittimo delle armi – La Procura aveva chiesto 16 mesi di reclusione

ANSA – GENOVA 10 febbraio 2021 – Sono stati condannati a 40 giorni ciascuno i quattro poliziotti accusati di avere picchiato il giornalista di Repubblica Stefano Origone durante gli scontri tra antifascisti e polizia dopo il comizio di Casapound a Genova il 23 maggio 2019. Il giudice per l’udienza preliminare Silvi Carpanini li ha condannati, con rito abbreviato, per lesioni colpose per eccesso colposo nell’uso legittimo delle armi.

Per il giudice, quindi, non lo avrebbero riconosciuto come giornalista ma lo avrebbero scambiato per un manifestante facinoroso. La pm Gabriella Dotto aveva chiesto la condanna a 1 anno e 4 mesi ciascuno per lesioni dolose.

Origone stava seguendo la manifestazione e la carica ai manifestanti quando gli agenti lo avevano caricato, buttato a terra e colpito a manganellate. Il cronista aveva urlato di essere un giornalista ma i poliziotti si erano fermati solo dopo l’intervento di un funzionario che lo aveva riconosciuto. “Sono soddisfatto della sentenza, anche se mi aspettavo di più. Eravamo partiti da un anno e quattro ma quantomeno è stata riconosciuta una responsabilità e che stavo facendo il mio lavoro”.

Pestaggio giornalista, condannati quattro agenti a Genova – Cronaca – ANSA

Leggi le altre notizie di Ossigeno su questa vicenda

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.