Questo episodio rientra tra le violazioni verificate da Ossigeno per l'Informazione

Violazioni verificate

Sequestro e dissequestro in 24 ore dei video di Fanpage sui fondi neri della Lega

La Procura di Roma aveva decretato l’oscuramento  dei filmati sull’ex sottosegretario della Lega Claudio Durigon e su Giuseppe Zafarana, comandante Guardia di Finanza. Immediata reazione di protesta

OSSIGENO 4 ottobre 2021 – È durata 24 ore la tempesta perfetta che si è abbattuta su Fanpage. Il 23 settembre 2021 la redazione napoletana della testata giornalistica online è stata raggiunta dal sequestro e dall’oscuramento preventivo, decretato dalla Procura della Repubblica di Roma, dei video relativi all’inchiesta giornalistica “Follow the money”e sull’ex sottosegretario della Lega Claudio Durigon (leggi qui), in cui veniva citato Giuseppe Zafarana, attuale comandante generale della Guardia di Finanza, che aveva presentato querela.

Immediate le reazioni: FNSI e SUGC hanno diramato un comunicato stampa, mentre espressioni di condanna e solidarietà sono arrivate dal presidente della commissione Giustizia della Camera Mario Perantoni (M5S) e dal segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni (leggi qui). Esattamente 24 ore dopo, il 24 settembre, con una decisione lampo, la Procura di Roma ha disposto il dissequestro dell’inchiesta di FanPage.

Decisiva la forte mobilitazione pubblica che ha mosso associazioni di categoria, politici, magistrati e la comunità dei lettori della testata. I senatori del Gruppo Misto, Sandro Ruotolo e Loredana De Petris, hanno presentato un’interrogazione parlamentare a Marta Cartabia, Ministro della giustizia (leggi qui). GB

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.