Violazioni verificate

V.Valentia. Niente riprese, intimano dopo l’incendio

Alcune persone hanno bloccato il giornalista Agostino Pantano che riprendeva i resti di un chiosco per bibite dato alle fiamme

Il 26 luglio 2019, a Vibo Valentia, in località Vibo Marina, alcune persone hanno impedito al giornalista Agostino Pantano di LaCNews24 di effettuare riprese video per realizzare un servizio sul rogo di un chiosco di bibite e panini, dato alle fiamme la notte precedente nella piazza della cittadina.

Alcune persone gli hanno intimato minacciosamente di non effettuare le riprese del furgone incendiato. ‘Devi spegnere questa cosa e te ne devi andare da dove sei venuto’, gli hanno detto, indicando la telecamera. Il giornalista ha obiettato che era suo diritto fare riprese in un luogo pubblico e ha anche proposto a quelle persone di rilasciare dichiarazioni sull’accaduto. Ma ha dovuto cedere alle loro pressanti insistenze.

“Ad una settimana dall’aggressione di cui è rimasta vittima a Cetraro la collega Francesca Lagatta – ha denunciato l’emittente televisiva – si verifica questo altro grave fatto patito da un altro dei nostri giornalisti”.

DB

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.