Questo episodio rientra tra le violazioni verificate da Ossigeno per l'Informazione

Violazioni verificate

Volley. Querele contro chi critica

Mi vogliono intimidire, dice Luca Muzzioli, direttore di Volleyball) altrimenti avrebbero chiesto una rettifica ai miei articoli

Gli avvocati della Volalto Caserta 2.0, società di volley femminile che milita in A1, hanno depositato, il 21 gennaio 2020, una querela nei confronti del giornalista Luca Muzzioli, da venti anni direttore del giornale online Volleyball. A renderlo noto è stato lo studio legale Maisto, che cura gli interessi del club campano, in un post apparso sul sito Volleypress.

Secondo quanto sostenuto dai legali, l’articolo dal titolo “La cubana Castaneda, cugina di Simon, apre una camera di conciliazione con la Volalto”, pubblicato il 21 gennaio 2020 da Volleyball, riporta “una serie di falsità ed è collegato al rapporto di denuncia penale già presentata nei confronti di altre persone”.

In quell’articolo, Luca Muzzioli racconta alcuni attriti fra la giocatrice e la squadra campana e riferisce la sua richiesta di aprire una camera di conciliazione in Lega. Il 25 gennaio il club casertano ha annunciato di aver integrato la denuncia nei confronti di Muzzioli, con ulteriore richiesta di risarcimento danni, oltre al sequestro giudiziario di Volleyball, già richiesto per un altro articolo scritto dal cronista.

IL GIORNALISTA Luca Muzzioli, contattato da Ossigeno per l’informazione, ha commentato: “Questa querela è l’ennesimo atto di intimidazione che ricevo dal presidente della Volalto Caserta 2.0, Nicola Turco. Gli altri mi sono arrivati attraverso i suoi canali social più o meno ufficiali. Preciso che non ho mai ricevuto
dal suo club alcuna richiesta di rettifica o di smentita ai miei articoli, testi che, ovviamente, avrei pubblicato per deontologia professionale. Si è preferito agire direttamente per via giudiziaria per screditare la mia persona”.

LE INTIMIDAZIONI Muzzioli cita ad Ossigeno gli episodi più significativi di cui è stato vittima. In particolare, Volleypress (sito web riconducibile allo stesso imprenditore Nicola Turco) il 13 gennaio 2020 ha pubblicato un articolo dal titolo “Muzzioli incassava soldi dalla Lega. Poi arrivò Fabris che gli revocò le commesse, passando dal cartaceo all’online”. In una vignetta, apparsa sul sito Notix (sempre di proprietà del patron Turco) Muzzioli è stato raffigurato con un bicchiere di vino in mano e un cappio al collo, con il seguente didascalia: “La ricetta perfetta del successo: vino, fumo e una corda alla gola”.

Muzzioli ha riferito a Ossigeno che sta valutando con i suoi legali se presentare querela per le offese ricevute.

Andrea De Tommasi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.