Libertà di stampa

10 maggio. Delmastro, Ossigeno “unicum mondiale”

Il metodo che adotta per monitorare i diversi casi di minacce ai giornalisti non ha pari nel mondo”, ha detto il direttore del servizio Economico Statistico

“L’Osservatorio di Ossigeno e l’Osservatorio dell’AgCom sono complementari. Mentre il primo si occupa di rendere palesi quelle intimidazioni ai giornalisti che possono essere documentate, noi stiamo studiando il modo di conoscere meglio quella parte del fenomeno che rimane sommersa”, ha detto Marco Delmastro, direttore del servizio Comico Statistico dell’AgCom, il 10 maggio 2019 a Roma, alla Camera dei Deputati, al convegno “Molta mafia, poche notizie” organizzato da “Ossigeno per l’Informazione” con il patrocinio dell’UNESCO.

“Stiamo anche facendo una stima del cosiddetto chilling effect”, ha aggiunto, annunciando che nelle prossime settimane saranno resi noti i risultati dell’Osservatorio sul Giornalismo AgCom per il 2019, i hanno risposto tremila giornalisti.

Delmastro ha rilevato che da parte degli stessi giornalisti c’e’ “una incredibile ritrosia a parlare delle minacce che subiscono e quindi il lavoro svolto da Ossigeno e dall’Ordine dei Giornalisti su questo tema con il monitoraggio e i corsi di formazione mirati “è indispensabile per una maggiore sensibilizzazione “.

COA

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.