Violazioni probabili

10 probabili intimidazioni da verificare

22 settembre 2018 – Ossigeno per l’Informazione ritiene che ognuno degli episodi qui di seguito segnalati meriti un’attenta verifica, per stabilire se – come sembra da un esame sommario – essi rappresentano effettive e ingiustificabili violazioni della libertà di stampa e di espressione e se, di conseguenza, i giornalisti e le altre persone che ne sono state danneggiate meritano solidarietà e assistenza. Avendo già impegnato le proprie risorse nella verifica puntuale di altri episodi altrettanto meritevoli di attenzione, l’Osservatorio auspica che altre organizzazioni possano farsene carico rendendo pubblico il risultato del loro lavoro, come fa Ossigeno, e informando il nostro Osservatorio.

Altre 10 probabili intimidazioni da verificare dal 31 luglio al 4 agosto 2018

  1. Maria Giovanna Capone
    NAPOLI – Il 6 settembre 2018 la giornalista Maria Giovanna Capone, collaboratrice de Il Mattino, è stata minacciata e insultata da un consigliere della quinta municipalità di Napoli (Vomero) mentre, nell’esercizio delle proprie funzioni, seguiva i lavori di una commissione del Municipio per preparare un servizio. L’Ordine dei Giornalisti della Campania e il Sindacato unitario dei giornalisti della Campania hanno espresso solidarietà alla cronista.
  2. Loredana Costanza
    POTENZA – La giornalista Loredana Costanza ha ricevuto due lettere anonime contenenti insulti e minacce. Nell’ultima lettera, in cui si offende la professionalità e la storia lavorativa della giornalista, si fa riferimento alla rivendicazione da parte di Loredana Costanza di alcuni diritti a suo parere non riconosciuti dalla Regione Basilicata. L’Associazione Stampa della Basilicata ha espresso solidarietà alla cronista.
    Riporta la notizia la Fnsi il 30 luglio 2018 (leggi)
  3. Gabriella Debora Giorgione e un altro giornalista rimasto anonimo
    BENEVENTO – Due giornalisti, tra cui Gabriella Debora Giorgione, sono stati esclusi da una conferenza stampa tenuta dal sindaco di Benevento Clemente Mastella presso la sede del comune di Palazzo Mosti.
    Riporta la notizia su IlVaglio.it il 30 luglio 2018 (leggi)
  4. Alessandro Panigutti e direttore Latina Corriere
    LATINA – Il 28 luglio 2018 l’imprenditore Valter Lozza, noto nel settore della distribuzione dei rifiuti, ha annunciato la presentazione di una querela per diffamazione – presso la Procura della Repubblica di Latina – nei confronti del direttore responsabile della testata online Cinque Quotidiano, Alessandro Panigutti, e del direttore di Latina Corriere per un articolo in cui si denunciavano irregolarità nello smaltimento dei rifiuti a Latina . L’annuncio tramite due articoli sui quotidiani locali Ciociaria Oggi e Latina Oggi. A riportare il fatto è lo stesso Cinque Quotidiano che evidenzia come i virgolettati ritenuti diffamatori non siano in realtà mai stati scritti nel pezzo oggetto di querela. (leggi)
  5. Marilena Natale
    CASERTA – La figlia e la nipote del boss Luigi Venosa hanno rivolto minacce a Marilena Natale in due post su Facebook. Una ha augurato alla cronista “tutto il male del mondo”; l’altra ha dichiarato che qualora avesse incontrato Natale le avrebbe dovuto “togliere il cuore”. La reazione delle due donne sarebbe stata scatenata da un articolo pubblicato su diverse testate ma non firmato da Marilena Natale. L’episodio è stato reso noto tramite un comunicato congiunto del Sindacato unitario dei giornalisti della Campania e della FNSI diffuso il 1 agosto in cui le due organizzazioni esprimono “preoccupazione per queste ulteriori minacce che sono state già segnalate al ministero dell’Interno e alla Procura di Napoli. Il procuratore Melillo, in particolare, ha assicurato che seguirà personalmente la vicenda”.
    Riporta la notizia il sito della FNSI l’1 agosto 2018 (leggi)
  6. Lorella Commodaro
    SQUILLACE (Catanzaro)- Nel corso la conferenza stampa di presentazione di una manifestazione artistica organizzata da una associazione privata col patrocinio del Comune di Squillace (CZ), il sindaco uscente ha rivolto alla giornalista pubblicista Lorella Commodaro frasi del tipo “tu sei persona sgradita qui”, supportandole con una ipotetica e inesistente capacità della giornalista di “mistificare la realtà”. Lo hanno reso noto con una nota di solidarietà l’Ordine dei Giornalisti della Calabria e il Sindacato dei giornalisti della Calabria
    Riporta la notizia LaCNews24 il 3 agosto 2018
  7. Giornalista e direttore di CasertaNews
    Parete (Caserta)- Il Sindaco di Parete (CE), Gino Pellegrino, ha annunciato tramite un post su Facebook che presenterà querela contro il giornalista e la testata CasertaNews per un articolo pubblicato il 3 agosto in cui si denunciava che i lavori di manutenzione stradali fossero stati affidati ad una ditta, la Edera Costruzioni, in cui lavora lo zio della moglie del sindaco.
    Riporta la notizia il 3 agosto 2018 CasertaNews (leggi)
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.