Violazioni verificate

Altre minacce a Paolo Borrometi per il suo libro inchiesta

Non arriverai a godere dei benefici del successo, gli ha scritto un utente anonimo in un messaggio inviato a La Spia

Il 31 ottobre 2018 il giornalista Paolo Borrometi ha ricevuto un messaggio privato di minacce sul sito La Spia, il quotidiano online che dirige. L’utente, anonimo, ha fatto gli auguri al giornalista per l’uscita del suo libro “Un morto ogni tanto”, edito da Solferino, e poi ha aggiunto: “Peccato che il successo ha dei costi e i benefici potrebbe non arrivare a goderli”. L’episodio, il 14 novembre 2018, è stato denunciato alla Procura di Ragusa.

Dopo la pubblicazione del libro, che racconta la sua storia di cronista minacciato per le inchieste sulla mafia in Sicilia e traccia una mappa inedita della presenza mafiosa nel territorio delle province di Ragusa e Siracusa, Borrometi ha ricevuto diverse intimidazioni: minacce di morte, insulti, offese e annunci di querela. Lo riferisce lui stesso in un post- denuncia pubblicato sulla sua bacheca Facebook il 6 novembre 2018.

La prima reazione, segnalata da Ossigeno, era arrivata il 26 ottobre 2018, pochi giorni dopo l’arrivo del volume nelle librerie, quando il deputato regionale siciliano Giuseppe Gennuso ha preannunciato una querelare per diffamazione. LINK

RDM

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.