Questo episodio rientra tra le violazioni verificate da Ossigeno per l'Informazione

Realizzato nell'ambito del progetto OSSIGENO M.A.P. - MONITOR ASSIST AND PROTECT, co-finanziato da GMDF (Global Media Defense Fund), il Fondo creato nell'ambito della Campagna Globale per la Libertà dei Media nel quadro del Piano d'Azione dell'ONU per la Sicurezza dei Giornalisti e la tematica dell'Impunità. Il GMDF è stato sviluppato con l'obiettivo di facilitare la libertà dei media e migliorare l'accesso dei giornalisti ad una tutela legale specializzata e sensibile alla diversità di genere. Gli autori sono responsabili della scelta e della presentazione dei fatti contenuti in questa pubblicazione e delle opinioni ivi espresse, che non sono necessariamente quelle dell'UNESCO e non impegnano l'UNESCO.

Violazioni verificate

Archiviata altra querela sindaco contro Marilù Mastrogiovanni

Per la GIP sono stati rispettati diritto di cronaca, verità e continenza nel raccontare l’acquisto di un cavallo da un mafioso

OSSIGENO 19 ottobre 2022 – A ottobre 2022 il Tribunale di Lecce ha confermato la correttezza del lavoro investigativo d’inchiesta della giornalista Marilù Mastrogiovanni, archiviando una querela dall’ex sindaco di Casarano Gianni Stefano relativa all’articolo “Il mio regno per un cavallo”, pubblicato a febbraio 2020 sul giornale on line “Il Tacco d’Italia”, di cui è direttrice (leggi).

Il pm Santacatterina della Procura di Lecce aveva chiesto l’archiviazione, a cui il querelante si era opposto. La gip Giulia Proto, condividendo le argomentazioni della difesa, ha confermato la richiesta del pm, in quanto, tra gli altri fatti denunciati, la giornalista riferiva che l’allora sindaco avesse acquistato un cavallo, scrive la gip, da un “soggetto notoriamente affiliato all’associazione mafiosa Sacra Corona Unita”. Per la gip i toni non hanno trasceso le tre condizioni che sanciscono il diritto di cronaca, ossia l’utilità sociale di quanto riportato, la verità e la continenza dei fatti narrati.

LA GIORNALISTA  – “Da anni – ha commentato Marilù Mastrogiovanni – sono oggetto di una pioggia di querele temerarie da parte dell’ex sindaco, di esponenti della sua giunta, incluso l’attuale sindaco e un consigliere comunale, che mi ha minacciata. E solo per aver scritto la verità, nell’interesse pubblico. A causa delle minacce ho dovuto cambiare città e sul clan Montedoro-Potenza e sui suoi anelli di congiunzione con la politica e l’imprenditoria, ho dovuto smettere di scrivere e, su queste vicende, ho altri procedimenti in corso. Io vinco in Tribunale, ma nella realtà hanno ottenuto quello che volevano”. (leggi la sua dichiarazione integrale).

SUPPORTO –  Sono numerose le intimidazioni, gli avvertimenti, i furti, le querele pretestuose subiti da Marilù Mastrogiovanni. Ossigeno li ha documentati nell’ambito dell’attività di monitoraggio e supporto (vedi), offrendo fin da subito solidarietà e sostegno alla giornalista.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.