Aggiornamenti

Genova. Polizia e giornalisti. Brutta partenza al processo per l’aggressione a Origone

Il giudice ha respinto la costituzione di parte civile di Ossigeno, sindacato e Ordine dei Giornalisti. I commenti. La cronaca

OSSIGENO 20 ottobre 2020 –Spiacevoli sorprese a Genova alla prima udienza del procedimento penale in cui quattro agenti di pubblica sicurezza in servizio di ordine pubblico sono imputati di lesioni volontarie aggravate per aver picchiato, il 23 maggio 2019, il giornalista Stefano Origone, cronista della redazione genovese di “Repubblica”, mentre intorno a Piazza Corvetto, da cronista, seguiva per il suo giornale gli scontri fra antagonisti ed esponenti di destra durante un comizio di CasaPound. Sulla richiesta di Ossigeno per l’Informazione, del sindacato e dell’Ordine dei Giornalisti di costituirsi parte civile per i danni subiti da questo episodio in quanto difensori della libertà di stampa e del diritto di informazione, il pubblico ministero ha dato parere negativo e il giudice Silvia Carpanini ha rigettato le richieste. Unica parte civile accolta quella del giornalista picchiato, che in questa azione ha il sostegno di Ossigeno.

Il presidente di Ossigeno ha definito “preoccupante” la scelta di escludere la costituzione delle associazioni che tutelano il diritto di informazione. (leggi).

Il Presidente dell’Ordine nazionale dei Giornalisti, Carlo Verna, si è unito alla manifestazione di disappunto e di preoccupazione espressa dall’Associazione Ossigeno a causa della decisione del GIP di Genova di non accettare la richieste di costituzione di parte civile. In una nota pubblicata sul sito web dell’Ordine (vedi) “Verna esprime altresì rammarico, inquietudine e volontà di esperire tutti i rimedi giurisdizionali per poter stare al fianco di un collega in un processo in cui appare difficile negare che sia in discussione la lesione della libertà di stampa e del diritto all’informazione”.

Leggi la cronaca dell’udienza sul Secolo XIX:

Cronista picchiato dagli agenti a Genova, no alla richiesta di Fnsi e Ordine dei giornalisti di …

ASP
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.