Memoria

Il Pannello della Memoria di Ossigeno alla scuola media Caio Duilio di Ostia

E’ stato consegnato alla 3 F che ha fatto una ricerca sui giornalisti italiani uccisi mentre cercavano la verità

OSSIGENO 19 maggio 2021 – Un progetto sui trenta giornalisti italiani uccisi e sulla libertà di stampa ispirato ai percorsi della memoria promossi da Ossigeno. A realizzarlo le studentesse e gli studenti della classe terza, sezione F, del plesso scolastico “Caio Duilio” di Ostia, ai quali mercoledì 19 maggio 2021 Grazia Pia Attolini e Raffaella Della Morte, collaboratrici di Ossigeno, hanno consegnato il Pannello con i volti e i nomi dei cronisti uccisi negli ultimi sessant’anni (vedi).

IL PROGETTO – Partendo dalle storie raccolte sul sito di Ossigeno “Cercavano la verità”, nel corso dell’anno scolastico la classe ha scoperto chi erano gli uomini e le donne che hanno sacrificato la loro vita per garantire ai cittadini di essere informati; ognuno di loro ha adottato un cronista scoprendone il lato umano oltre che professionale. Con disegni e slogan, poi, hanno arricchito le pareti dell’aula. “La vostra parola è un seme: germoglia” è in particolare lo slogan del murale realizzato dagli studenti con le immagini dei 30 giornalisti ritratti in un campo di papaveri in cui scorre l’acqua, metafora dell’informazione bene pubblico. Questi elaborati, ha promesso il dirigente Ferdinando Sciacca, resteranno esposti in una zona dedicata dell’istituto accanto al Pannello di Ossigeno.

Il progetto è stato promosso e coordinato dalla professoressa Nadia Valentini, nell’ambito di un più ampio percorso sulla legalità.

Prossimamente sul sito giornalistiuccisi.it le immagini e il racconto degli studenti.

GPA

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.