Questo episodio rientra tra le violazioni verificate da Ossigeno per l'Informazione

Violazioni verificate

Lecce. Querela archiviata dopo quattro anni

La cronista era stata denunciata per un servizio pubblicato sul sito del Corriere. Il video era stato sequestrato

Il 19 novembre 2019 il Gip del Tribunale di Lecce Sergio Mario Tosi ha disposto l’archiviazione della querela per diffamazione a mezzo stampa presentata da Ennio Capozza, ex visurista a contratto della banca BCC Terra d’Otranto nei confronti della giornalista freelance Fabiana Pacella.

Il giudice per le indagini preliminari ha dichiarato inammissibile l’opposizione dal querelante all’archiviazione.

La querela si riferisce a un servizio giornalistico realizzato nel 2015 Fabiana Pacella per Reportime di Corriere Tv, dal titolo “Le ombre della mafia sul Credito Cooperativo d’Otranto”.

Il testo non fa esplicitamente il nome di Capozza, che appare invece in un atto – l’Avviso di accertamenti tecnici non ripetibili – tra le immagini in sovraimpressione che scorrono nel video allegato all’articolo. Il servizio video, sequestrato dall’autorità giudiziaria quattro mesi dopo la querela, dopo l’archiviazione è tornato online.

Nel provvedimento di archiviazione il magistrato evidenzia “la verità della notizia di un procedimento penale nei confronti di Capozza, circostanza che ha trovato ulteriore conferma con il rinvio a giudizio del querelante”.

Andrea De Tommasi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.