Violazioni verificate

Pomigliano. Per il sindaco il cronista “è un nemico”

Sotto accusa Pino Neri, corrispondente del “Mattino” per i suoi articoli. Solidarietà al giornalista che dice: sono preoccupato

Il 16 luglio 2019, in una nota sulla propria pagina Facebook (leggi), il Sindacato dei giornalisti della Campania ha denunciato l’attacco che il sindaco di Pomigliano d’Arco (Na), Lello Russo, ha rivolto in Consiglio comunale al giornalista Pino Neri, corrispondente del quotidiano “Il Mattino”.

Nella nota si legge che il sindaco ha definito Neri “il principale nemico dell’amministrazione comunale” per aver scritto un articolo su una presunta richiesta di denaro da parte un consigliere comunale di maggioranza per autorizzare una pensione di invalidità.

Nel testo, pubblicato il 23 giugno su il Mattino, Neri racconta che la magistratura ha aperto un fascicolo ancora a carico di ignoti, dopo la denuncia presentata dal marito di una donna mutilata. La donna sarebbe stata costretta a pagare al consigliere comunale un “onorario” per il lavoro svolto per farle ottenere la pensione di invalidità. Sul caso indaga la Procura di Nola.

L’articolo di Neri sulla vicenda era finito all’ordine del giorno del consiglio comunale di Pomigliano dopo l’interrogazione di un consigliere di minoranza che poneva la questione dell’onorabilità dell’amministrazione.

Il sindaco ha minacciato Neri anche di querele, sia per la vicenda all’ordine del giorno sia per un altro articolo pubblicato dal giornalista nel mese di aprile e relativo a un procedimento per falsificazione del verbale di arresto e di calunnia nei confronti del fratello del comandante della polizia municipale.

“Non è la prima volta che il sindaco mi attacca pubblicamente in Consiglio comunale. Sono continuamente bersaglio per i miei articoli e questo rappresenta motivo di preoccupazione per me e per la mia famiglia”, ha detto Neri a Ossigeno. Il giornalista ha spiegato che le tensioni con il sindaco non sono un fatto recente, sono iniziate 25 anni fa.

“Utilizzare lo strumento della denuncia nei confronti della stampa è un modo per intimidire e mettere a tacere chi fa il proprio mestiere e per imbavagliare il diritto di cronaca”, scrivono i vertici del sindacato che si è detto pronto ad affiancare Neri in tutte le sedi. Solidarietà anche dall’Ordine dei Giornalisti della Campania.  

RDM

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.