Violazioni verificate

Roma. Querela Forza Nuova all’Espresso archiviata

Per il Tribunale i fatti riferiti sul conto del leader Roberto Fiore sono veri e riferiti rispettando i limiti di continenza imposti al giornalismo

Il 20 febbraio 2020 il Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Roma, con parere conforme del pubblico ministero, ha archiviato una querela per diffamazione a mezzo stampa presentata da Roberto Fiore, leader del movimento di destra Forza Nuova. Lo ha riferito l’Espresso (leggi).

LA QUERELA era rivolta all’editore dell’Espresso, ai giornalisti Giovanni Tizian, Stefano Vergine, Andrea Palladino e al direttore Marco Damilano, in relazione alle affermazioni contenute nell’inchiesta dal titolo Cassapound: così si finanziano i neofascisti sul sistema di finanziamento dei partiti di estrema destra, pubblicata il 5 novembre 2017 dal settimanale.

L’ORDINANZA – Il giudice ha stabilito che i fatti riferiti dai giornalisti sono veri e sono stati riportati nel rispetto delle regole che impongono al giornalismo il rispetto della verità e delle persone e la continenza espressiva.

ASP

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.