Aggiornamenti

Mafia. La Procura di Catania ridà il telefono a Salvo Palazzolo

Gli era stato sequestrato 9 giorni prima insieme agli archivi dopo una perquisizione giudiziaria. Il caso aveva suscitato proteste e gesti di solidarietà

Il 22 settembre 2018 il procuratore aggiunto di Catania, Francesco Puleio, ha disposto il dissequestro del telefono e dell’archivio di Salvo Palazzolo, il cronista di Repubblica che nove giorni prima, il 14 settembre, aveva subito una perquisizione nella sua abitazione, al termine della quale gli erano stati sequestrati due cellulari, un tablet e tre hard disk.

Palazzolo è finito in un’indagine per rivelazione del segreto d’ufficio per un articolo di cronaca pubblicato nel marzo 2018 sul quotidiano la Repubblica, con in quale aveva dato notizia della chiusura delle indagini a carico di tre poliziotti accusati di aver depistato le indagini sulla strage di via D’Amelio, pilotando le dichiarazioni di Vincenzo Scarantino. La Procura gli contesta di aver diffuso la notizia tre ore prima che gli atti venissero notificati ai diretti interessati (leggi).

Il caso ha provocato le proteste dei rappresentanti dei giornalisti. È intervenuto anche il Rappresentante Osce per la libertà dei Media, Harlem Dèsir, che ha chiesto al Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (leggi) del governo italiano di accertare la legittimità del provvedimento della Procura.

A sostegno di Salvo Palazzolo sono stati organizzati sit-in e manifestazioni di solidarietà. Il 25 settembre si sono recati nella sede palermitana del quotidiano il presidente dell’Ordine nazionale dei Giornalisti, Carlo Verna, il presidente nazionale dell’Unione cronisti ed il vice-presidente nazionale dell’Unci, Alessandro Galimberti e Leone Zingales, il presidente dell’Ordine regionale di Sicilia, Giulio Francese, il consigliere nazionale dell’Odg, Franco Nicastro, il presidente dell’Unci Sicilia, Andrea Tuttoilmondo e il componente del Consiglio direttivo dell’Unci Sicilia, Antonella Romano, per esprimere vicinanza e sostegno a Palazzolo (leggi)

DB

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.