Assistenza Legale

Tutela legale. Bonus Ossigeno ai querelati

Per coprire spese degli avvocati che assistono con prestazioni volontarie gratuite (pro bono) o a condizioni particolari i cronisti denunciati pretestuosamente

Ossigeno per l’Informazione ha istituito un bonus a favore dei cronisti querelati pretestuosamente, al fine di estendere la copertura del suo Ufficio di Assistenza Legale Gratuita a quei cronisti querelati (o citati in giudizio civile) pretestuosamente per diffamazione a mezzo stampa e assistiti in giudizio da un legale di fiducia che offre una prestazione volontaria e gratuita (pro bono) o a condizioni particolari che saranno valutate caso per caso. Lo scopo è quello di aiutare giornalisti, blogger, foto reporter, film maker a sopportare in tutto o in parte le spese di giudizio (ad esempio, per la produzione di atti, ingiunzioni, trasferte, eccetera). 

I giornalisti che si trovano in questa situazione, se rientrano nei requisiti di ammissibilità fissati dall’Ufficio di Assistenza Legale di Ossigeno-MLDI, possono richiedere il bonus rivolgendo una richiesta a questo indirizzo mail sportellolegaleossigeno@gmail.com per ricevere istruzioni dettagliate. Il bonus sarà corrisposto direttamente al legale.

Ossigeno Onlus e la charity inglese MLDI hanno deciso di estendere l’assistenza a questi cronisti per aiutarli ad affrontare problemi reali che pesano molto sul loro bilancio personale e perciò rendono ancora più condizionanti le querele e le liti civili pretestuose, infondate, presentate a scopo intimidatorio.

Il bonus è riservato a coloro che non sono tutelati sul piano legale dal loro editore e non ricevono assistenza da altre organizzazioni. Hanno accesso privilegiato le vicende giudiziarie ritenute di importanza strategica al fine di fare comprendere quanto l’attuale legislazione italiana sia ingiusta nei confronti dei giornalisti e quanto sia facile utilizzare gli strumenti di giustizia a scopo di intimidazione, ritorsione o censura. RED

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.