Violazioni probabili

11 violazioni probabili da approfondire – 21 – 28 novembre 2018

A danno di giornalisti e blogger in 2 episodi rilevati, classificati e descritti in modo circostanziato dagli osservatori di Ossigeno per segnalarli alle istituzioni

Ossigeno per l’Informazione ritiene che ognuno degli episodi qui di seguito segnalati meriti un’attenta verifica, per stabilire se – come sembra da un esame sommario – essi rappresentano effettive e ingiustificabili violazioni della libertà di stampa e di espressione e se, di conseguenza, i giornalisti e le altre persone che ne sono state danneggiate meritano solidarietà e assistenza. Avendo già impegnato le proprie risorse nella verifica puntuale di altri episodi altrettanto meritevoli di attenzione, l’Osservatorio auspica che altre organizzazioni possano farsene carico rendendo pubblico il risultato del loro lavoro, come fa Ossigeno, e informando il nostro Osservatorio. 

  1. Sergio Taccone
    PACHINO (Siracusa) – Il giornalista Sergio Taccone, corrispondente del quotidiano La Sicilia, è stato attaccato e insultato sui social network da un esponente dell’opposizione dell’attuale amministrazione comunale che lo accusa di usare toni “propagandistici”  nel raccontare in un suo articolo i lavori di un convegno sul sovraindebitamento a Pachino (SR).
    Sul caso è intervenuta l’Assostampa che ha espresso solidarietà al giornalista, mettendo a disposizione un legale per valutare eventualità di presentare una querela per diffamazione.
    Riportano la notizia tra gli altri srlive.it (leggi), siracusaport.it (leggi) e nuovosud.it (leggi)
  2. Redazioni L’Arena e Corriere del Veneto
    VERONA – Il 24 novembre 2018, dopo una manifestazione organizzata a Verona da Forza Nuova, l’associazione neofascista ha attaccato e insultato le redazioni de L’Arena e del Corriere del Veneto per le cronache sull’evento e su una contro manifestazione tenuta lo stesso giorno nella cittadina veneta.
    “Fenomeni giornalistici che anziché provare a fare (bene) il proprio mestiere proiettano sulla carta stampata le loro morbose fissazioni”, “giornalistucoli da quattro soldi, servi di ideologie e schemi totalmente staccati dalla realtà, a voi va tutta la nostra commiserazione”, “faziosi strilloni”, “giornalisti baracche x maiali” sono alcuni degli insulti e dei commenti contro i giornalisti delle due redazioni. I giornalisti presi di mira sono dieci.
    Riporta la notizia il 25 novembre il giornale Verona Sera (leggi)
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.