Memoria

21 marzo. Seminare memoria è un dovere verso le nuove generazioni

Lo ha detto il segretario di Ossigeno, Giuseppe F. Mennella, durante il convegno “Roma ricorda Ilaria Alpi e le vittime innocenti delle mafie”

OSSIGENO 21 marzo 2022 – “La scuola è formazione di giovani. Ma qual è il valore di queste testimonianze?” Questo l’intervento del segretario dell’Osservatorio, Giuseppe F. Mennella, all’evento “Roma ricorda Ilaria Alpi e le vittime innocenti delle mafie”. (leggi il programma).

“Le testimonianze degli interventi dei giovani delle scuole collegate da diverse parti d’Italia – ha sottolineato – ci dimostrano che questo è il tempo della semina. Bisogna seminare la memoria. Bisogna ricordare quello che i colleghi giornalisti hanno fatto, sia in teatri di guerra, sia contro la criminalità. Questo darà raccolto. È un dovere che abbiamo per le generazioni future per non commettere gli errori del passato”.

“Dobbiamo riflettere sulla condizione di sicurezza del giornalista in uno scenario di guerra – ha aggiunto Mennella – La guerra si fa metà con le armi e metà con i mezzi di comunicazione e i giornalisti sono testimoni di entrambe le guerre”.

“Togliamo l’ipocrisia alle parole – ha detto ancora Mennella parlando dei free lance – li chiamano con eleganza free lance, in realtà sono precari senza sicurezza sul proprio presente e senza prospettive per il futuro. Ringraziamo l’associazione Stampa Romana e il suo segretario Lazzaro Pappagallo, che hanno sollevato la questione”.
COA–CT–DAR

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.