Libertà di stampa

Giornalisti sotto scorta: saranno ascoltati dall’Antimafia

Al convegno di Articolo 21 annunciata anche la riapertura del Centro di osservazione delle intimidazioni presso il Viminale

Il 19 novembre 2019, in occasione del convegno sul tema “Querele temerarie e minacce ai cronisti”, promosso da Articolo 21 e ospitato a Roma presso la FNSI, il vice ministro Matteo Mauri ha annunciato che sarà riattivato presso il Ministero dell’Interno il Centro di osservazione contro le intimidazioni ai giornalisti, istituito a dicembre del 2017 e non più convocato da febbraio 2018.

Il presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, senatore Nicola Morra, a sua volta, ha annunciato le audizioni dei 24 cronisti attualmente sotto  scorta e incontri con gli altri cronisti che sono protetti con misure di tutela. La Commissione ha in programma delle visite ai territori in cui vivono.

Al convegno hanno preso la parola, fra gli altri, i parlamentari Primo Di Nicola, Valter Verini, i senatori della commissione Giustizia,Mattia Crucioli e Arnaldo Lomuti, il presidente della FNSI Giulietti, la portavoce di Articolo21, Elisa Marincola, il segretario generale della Fnsi Raffaele Lorusso. Hanno portato la loro testimonianza alcuni giornalisti che hanno subito minacce: Federica Angeli, Sandro Ruotolo, Marilena Natale, Donato Ungaro, Paolo Borrometi, Sigfrido Ranucci, Mario De Michele. ASP

Leggi il resoconto e ascolta l’audio sul sito della FNSI

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.