Memoria

21 marzo. Lettieri ricorda Ilaria Alpi: “Onoriamo una coraggiosa giornalista”

L’ex compagno di classe racconta aneddoti personali ed evidenzia la necessità di “pietre d’inciampo anche nella comunicazione”

OSSIGENO 21 marzo 2022 – Ricordare Ilaria Alpi, perché è stata “una persona straordinaria, che ha onorato il mestiere di comunicare. Una persona molto generosa, molto vitale, per niente secchiona, ma al tempo stesso molto critica”. È il ricordo del prof. Gaetano Lettieri, compagno di scuola di Ilaria Alpi, durante il suo intervento in occasione dell’evento “Roma ricorda Ilaria Alpi” organizzato da Ossigeno per l’informazione alla Casa del Jazz di Roma (leggi il programma).

“In me i ricordi di Ilaria privati prevalgono sulla sua immagine pubblica di grande e coraggiosa giornalista – prosegue – Siamo stati compagni di classe al liceo, diventando insieme da adolescenti a persone. Ilaria alternava al suo rigore una profonda dolcezza”.

Direttore del Dipartimento di Storia presso l’università degli Studi di Roma La Sapienza, Lettieri evidenzia che “abbiamo disseminato pietre di inciampo nella città universitaria che ricordano le vittime della mafia. È necessario ci sia un inciampo nel nostro vivere e nel nostro comunicare” per mantenere vivo il ricordo.

DAR

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.