Ossigeno per l'Informazione segnala questo episodio riservandosi di acquisire ulteriori dettagli significativi prima di inserirlo tra le violazioni verificate

Violazioni probabili

16 Probabili minacce accertate da Ossigeno dal 1° luglio al 31 ottobre 2021

OSSIGENO 18 novembre 2021 – Ossigeno per l’Informazione ritiene che ognuno degli episodi qui di seguito segnalati meriti un’attenta verifica, per stabilire se – come sembra da un primo esame – essi rappresentano effettive e ingiustificabili violazioni della libertà di stampa e di espressione e se, di conseguenza, i giornalisti e le altre persone che ne sono state danneggiate meritano solidarietà e assistenza. Avendo già impegnato le proprie risorse nella verifica puntuale di altri episodi altrettanto meritevoli di attenzione, l’Osservatorio auspica che altre organizzazioni possano farsene carico rendendo pubblico il risultato del loro lavoro, come fa Ossigeno, e informandone il nostro Osservatorio.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP) – Il 26 luglio 2021 a San Benedetto del Tronto (AP) durante la seduta del consiglio comunale una cinquantina di ultras della squadra di calcio Sanbenedettese ha fatto irruzione nel municipio ed ha aggredito verbalmente e con minacce i giornalisti Rossella Luciani di Veratv.it e Massimo Falcioni de La Nuova Riviera, cui sono stati danneggiati gli strumenti di lavoro. Lo riportano La Nuova Riviera Veratv.it derbyderbyderby.it Gli ultras si sono scatenati per la bocciatura del Coni e il no definitivo della giustizia sportiva al ricorso della Sambenedettese, esclusa dal campionato di serie C. L’Odg delle Marche ha espresso solidarietà a Rossella Luciani e Massimo Falcioni, condannando gli atti di vandalismo e invitando le autorità competenti ad evitare il ripetersi di tali episodi. LT

IMPERIA – Il 29 luglio 2021 Maria Nella Ponte, consigliere comunale M5S, ha insultato la giornalista delle testate web imperianews.it e sanremonews.it Angela Panzera. A raccontare l’accaduto è Imperia News (leggi qui). Durante il consiglio comunale, la consigliera si è messa a urlare e inveire nei corridoi del Comune contro la giornalista, rea secondo lei di aver fatto un “articolo schifoso” e non di suo gradimento. I capigruppo di maggioranza in consiglio comunale hanno diramato un comunicato per esprimere la solidarietà alla giornalista e la condanna per “l’atto indegno e ingiustificabile” della consigliera grillina. Solidarietà anche dai colleghi, come riporta Giornalisti Italia (leggi qui). GB

REGGIO CALABRIA – Ignoti, nella giornata del 22 agosto 2021, hanno infranto il vetro dell’autovettura di servizio dell’emittente televisiva calabrese Rtv. È stata la stessa emittente televisiva a rendere nota la notizia sulla sua pagina ufficiale Facebook, scrivendo: “Qualche vigliacco ha pensato bene di sfondare il vetro della nostra auto, pensando di farci un torto. Ma invece gli diciamo grazie. Grazie. Perché ci dà la forza di andare avanti”, si legge nel post. La notizia è stata ripresa da Avvenire di Calabria (leggi qui) e Reggio Today (leggi qui). I responsabili del gesto non avrebbero sottratto nulla dall’autovettura. GB

BRUSCIANO (NA) – La giornalista Monica Cito, collaboratrice del quotidiano Roma, è da anni oggetto di minacce. Ne dà notizia Il Fatto Vesuviano (leggi qui), che riprende il comunicato firmato FNSI e Sindacato unitario giornalisti Campania: “Dal 2016 la collega è oggetto di minacce, pedinamenti, querele, insulti, attacchi sui social tesi a delegittimare il suo lavoro, da parte di un gruppo di malavitosi della zona che non gradiscono quanto viene denunciato sul giornale. Sul caso è stato presentato un dossier alla Procura, ma è evidente che è necessario un intervento deciso da parte delle istituzioni contro chi continua a molestare l’articolo 21 della Costituzione”. GB

PACHINO (SR) – Insulti e minacce di querele sono stati postati all’indirizzo del giornalista Sebastiano Diamante di PachinoNews sulla pagina online della testata da parte dei parenti di due uomini ritenuti responsabili dell’aggressione agli operatori sanitari della guardia medica di Portopalo. La notizia era stata riportata da Sebastiano Diamante su PachinoNews il 14 settembre 2021, sulla base di una nota ufficiale dei carabinieri che avevano arrestato i due aggressori. Il giornalista ha ricevuto solidarietà da Massimo Ciccarello, fiduciario Gruppo cronisti di Assostampa, Sicilia-UNCI Sezione di Siracusa e Prospero Dente, segretario provinciale Assostampa Siracusa. Lo riportano nuovosud.itpachinonews.itradiounavocevicina.it LT

LUCCA – Come riportano La Nazione e la stessa VersiliaToday tre persone andranno a giudizio presso il Tribunale di Lucca per commenti diffamatori apparsi sotto la loro pagina facebook. Il 9 aprile 2020 la testata online pubblicava e diffondeva sui social la notizia di un uomo fermato dai carabinieri per violazione del lockdown, che si rifiutava di fornire le generalità e quindi veniva denunciato. Su facebook arrivavano così decine di insulti e minacce alla testata e ai suoi giornalisti. Quando il tono dei commenti si è aggravato VersiliaToday ha sport querela. Il pm aveva chiesto l’archiviazione perché gli autori si celavano dietro pseudonimi. L’avvocato di VersiliaToday ha fatto opposizione e la polizia postale ha individuato tre giovani fra i molti, che adesso risultano indagati. LT

MONREALE (PA) – La Polizia di Monreale (PA) ha convocato il giornalista pubblicista Rosario Lo Cicero Madè (non si specifica quando) per consegnarli una busta a lui indirizzata contenente un proiettile. La busta era stata intercettata dall’Ufficio smistamento di Palermo delle Poste italiane e consegnata alle Forze dell’Ordine a luglio 2021 “Il Commissariato Porta Nuova mi ha fatto sapere di una busta bianca, recante il mio nome ed il mio indirizzo, contenente all’interno una busta in plastica, intrisa di un liquido di odore persistente, nel quale era immerso un proiettile ossidato”, ha raccontato Rosario Madè alla redazione di MonrealePress, che ha riportato la notizia. Rosario Madè è figlio dell’artista palermitano Pippo Madè, che ha realizzato e donato a Monreale un’opera dedicata a Don Pino Puglisi, ucciso dalla mafia 28 anni fa a Brancaccio. LT

MILANO – Il giornalista Giuseppe Cruciani ha raccontato, durante la trasmissione “La Zanzara” del 23 settembre 2021 su Radio24, di aver ricevuto minacce di morte in seguito a una battuta su una partita Napoli-Juventus. Lo riporta Napoli Today (leggi qui), che riferisce anche il commento del giornalista: “Sono stato minacciato di morte, c’è chi mi dice di non venire a Napoli, chi fare un attentato. Sono solo poveri deficienti dietro una tastiera”. GB

TRENTO – Il 27 settembre 2021 alcuni partecipanti alla manifestazione di protesta contro il green pass, che stava avendo luogo davanti al Dipartimento Istruzione e Cultura della Provincia di Trento, hanno impedito di lavorare al giornalista del quotidiano L’Adige e al fotografo che era con lui. Prima coprendo la visuale con striscioni e cartelli, poi con insulti, fino a costringere i due giornalisti ad allontanarsi dalla manifestazione. Commenta la notizia Alberto Faustini, direttore del quotidiano (leggi qui). Assostampa Trento, Sindacato giornalisti del Trentino Alto Adige e Odg regionale, in una nota congiunta esprimono “Piena solidarietà al collaboratore e al fotografo dell’Adige spintonati da tre violenti mentre cercavano di documentare un sit-in di una cinquantina di persone contrarie al green pass” (leggi qui). GB

LIVORNO – I canali social del quotidiano Il Tirreno sono stati inondati con insulti e minacce dopo la pubblicazione di un articolo che definiva la manifestazione di Roma contro il green pass e l’assalto alla sede della Cgil “un attacco alla democrazia”: oltre 1500 messaggi intimidatori nel giro di poche ore. Lo annuncia lo stesso quotidiano con un articolo pubblicato l’11 ottobre 2021 (leggi qui): “L’editore e il direttore del Tirreno presenteranno querele nei confronti di tutti quelli che hanno minacciato e offeso”. Solidarietà per le minacce ricevute sui social dal presidente dell’Associazione stampa toscana, Sandro Bennucci. GB

ROMA – La giornalista di Repubblica Annalisa Cuzzocrea ha ricevuto decine di insulti e minacce social dopo che Giorgia Meloni ha pubblicato sul proprio profilo Facebook lo screenshot di un tweet nel quale la cronista faceva riferimento all’abbigliamento della leader di FdI a Montecitorio. Nel giro di poco, i sostenitori della Meloni si sono riversati sul profilo di Annalisa Cuzzocrea, inondandolo di insulti e minacce. Secondo la ricostruzione dell’accaduto fatta da Huffington Post (leggi qui), alcuni utenti hanno anche minacciato di diffondere i suoi dati personali sul web. GB

UDINE – Valentina Bearzi, giornalista di Udinese TV, è stata insultata sui social per la sua intervista a Gianluigi Paragone, senatore e giornalista, realizzata durante la manifestazione contro il green pass che si è tenuta a Udine il 16 ottobre 2021. A raccontare il fatto è Il Gazzettino (leggi qui). Nel video, Gianluigi Paragone risponde alla giornalista dicendole “Non venite a raccontare frottole, non venire a fare la giornalista con me, il giornalismo lo conosco meglio di te”, i suoi follower si sono scatenati così contro Valentina Bearzi definendola “corrotta” e “leccapiatti”, per citare solo alcuni commenti. GB

VALENZANO (BA) – La giornalista Nicole Cascione e l’operatore Rocco Lamonaca dell’emittente TRMnetwork sono stati aggrediti il 25 ottobre 2021 dal titolare di un bar mentre registravano un servizio sulla gambizzazione di un uomo, avvenuta la notte precedente a pochi metri dal locale. Riporta la notizia l’emittente stessa (leggi qui), con la solidarietà di Assostampa Puglia. L’esercente aveva chiesto la cancellazione delle immagini in cui compariva il bar. Dopo aver ottenuto assicurazioni in tal senso, si è appropriato della scheda di memoria della telecamera aggredendo i giornalisti. GB

FORNELLI (IS) – Danneggiamenti ripetuti all’auto della giornalista pubblicista Filomena Fantozzi (collaboratrice di Fatti di Nuovo Molise e Tvi) parcheggiata nei pressi della sua abitazione. E’ accaduto a Fornelli (IS). Il 9 ottobre 2021 vistosi danni sulla carrozzeria dell’auto, il 18 ottobre pneumatico posteriore destro a terra, squarciato presumibilmente da un oggetto appuntito, e dopo stessa sorte per quello anteriore destro. Non è chiaro se gli atti vandalici siano da collegare all’attività professionale della giornalista. “È opportuno nel paese dare vita ad iniziative di sensibilizzazione e di educazione del senso civico, ma anche una maggiore sorveglianza. Spero vivamente che chi di competenza e gli enti preposti in materia di ordine pubblico, accolgano questa mia richiesta”, ha dichiarato Filomena Fantozzi. Lo riporta Il Quotidiano del Molise LT

VITTORIA (RG) – Alcuni esponenti politici di Vittoria (RG), in prossimità del turno di ballottaggio del 24 e 25 ottobre 2021, hanno insultato con toni astiosi e livorosi il giornalista Giuseppe La Lota, collaboratore di RadioSole, per un articolo sui probabili apparentamenti in vista del turno conclusivo delle amministrative. Il cronista ha delineato vari scenari in vista del voto, appresi da fonti autorevoli. Solidarietà dai colleghi e dall’Assostampa di Ragusa con un comunicato. Lo riporta Radio Sole LT

ROMA – Il giornalista pubblicista Marco Violi, direttore ed editore della testata online Romagiallorossa.it, ha denunciato di essere vittima di continui attacchi e minacce sui social per i suoi articoli e commenti sulla squadra della Roma. L’ultimo episodio è avvenut0 il 22 ottobre 2021 sotto la sede della redazione a Roma. “Sto subendo gravi minacce, peraltro del tutto ingiustificate, ma porterò avanti con tutte le mie forze il mio lavoro. Nessuna minaccia mi distoglierà dall’obiettivo che ci siamo prefissati: informare le persone”, ha fatto sapere Marco Violi, che ha informato i Carabinieri della situazione. Chi continuerà a farlo, ha proseguito il giornalista, “troverà degli agenti in borghese e verranno immediatamente fermati… Questi delinquenti non vinceranno. In tempi brevissimi avranno delle spiacevoli sorprese”. Lo riporta la stessa romagiallorossa.it e strennadeiromanisti.it LT

CATANIA – Il 31 ottobre 2021 ignoti hanno danneggiato l’auto di servizio della testata ‘Unica Sport’, diretta da Federico Lo Giudice, frantumando il finestrino del posto di guida. Si è trattato sicuramente di uno sfregio, poiché non è stato rubato niente all’interno del mezzo. Pare non sia la prima volta che accade, solo che in questa occasione il fatto è stato documentato con foto sui social. L’ipotesi è che il danneggiamento sia legato a opinioni e commenti espressi sulla situazione della squadra di calcio  Catania, che non attraversa un buon momento. Alla Redazione è giunta la solidarietà de ‘La Sicilia’, che riporta la notizia, dell’USSI e del Catania Calcio. Anche su dayitalianews.com LT

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.