Questo episodio rientra tra le violazioni verificate da Ossigeno per l'Informazione

Realizzato nell'ambito del progetto OSSIGENO M.A.P. - MONITOR ASSIST AND PROTECT, co-finanziato da GMDF (Global Media Defense Fund), il Fondo creato nell'ambito della Campagna Globale per la Libertà dei Media nel quadro del Piano d'Azione dell'ONU per la Sicurezza dei Giornalisti e la tematica dell'Impunità. Il GMDF è stato sviluppato con l'obiettivo di facilitare la libertà dei media e migliorare l'accesso dei giornalisti ad una tutela legale specializzata e sensibile alla diversità di genere. Gli autori sono responsabili della scelta e della presentazione dei fatti contenuti in questa pubblicazione e delle opinioni ivi espresse, che non sono necessariamente quelle dell'UNESCO e non impegnano l'UNESCO.

Torino. Scritte intimidatorie no-vax e no-war sulla facciata de La Stampa

OSSIGENO 5 settembre 2022 – Nella notte fra il 31 luglio e il 1° agosto 2022, a Torino, la facciata del’edificio in cui ha sede la redazione del quotidiano ‘La Stampa’ è stata imbrattata con scritte contro la guerra e contro la campagna vaccinale anti covid. Utilizzando una vernice rossa, ignoti hanno scritto alcune frasi sulle vetrate della redazione, tra cui: “Il vostro silenzio uccide” (vedi qui).

Il direttore Massimo Giannini ha commentato: “Come sempre, non ci facciamo condizionare da questi atti di intimidazione e violenza. Continuiamo a lavorare in tutta tranquillità, e a garantire un’informazione corretta, libera e plurale”.

In una nota, il Cdr del quotidiano “respinge l’ennesimo atto di violenta provocazione della scorsa notte e ribadisce il valore dell’autonomia e della libertà dell’informazione, augurandosi che le autorità arrivino ad individuare rapidamente i responsabili di questo ennesimo gesto vandalico contro la sede della nostra redazione” (leggi qui).

Solidarietà da Ossigeno per l’informazione, Ordine dei Giornalisti, FNSI e mondo della politica. GB

Leggi anche

Web. No vax minacciano di morte il Sen. Sandro Ruotolo evocando Norimberga

Toscana. 4 redazioni e sindacato giornalisti attaccati da “no wax”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.