Questo episodio rientra tra le violazioni verificate da Ossigeno per l'Informazione

Realizzato nell'ambito del progetto OSSIGENO M.A.P. - MONITOR ASSIST AND PROTECT, co-finanziato da GMDF (Global Media Defense Fund), il Fondo creato nell'ambito della Campagna Globale per la Libertà dei Media nel quadro del Piano d'Azione dell'ONU per la Sicurezza dei Giornalisti e la tematica dell'Impunità. Il GMDF è stato sviluppato con l'obiettivo di facilitare la libertà dei media e migliorare l'accesso dei giornalisti ad una tutela legale specializzata e sensibile alla diversità di genere. Gli autori sono responsabili della scelta e della presentazione dei fatti contenuti in questa pubblicazione e delle opinioni ivi espresse, che non sono necessariamente quelle dell'UNESCO e non impegnano l'UNESCO.

Alessandro Sallusti a giudizio per insulti sessisti a una giornalista

Sul ‘Giornale’ firmò un editoriale nel quale definiva Selvaggia Lucarelli “esperta di zoccolaggine” per un suo post a commento della trasmissione di Canale5 ‘Live-Non è la D’Urso’

OSSIGENO 18 ottobre 2022 – La pm del Tribunale di Milano Maria Cardillicchio, con decreto del 17 marzo 2022, ha rinviato a giudizio diretto il direttore di ‘Libero’ Alessandro Sallusti per avere “offeso l’onore, la reputazione, la professionalità e la pubblica immagine” della giornalista Selvaggia Lucarelli, che lo aveva querelato per alcune sue affermazioni.

Il 19 dicembre 2019, quando era ancora direttore del quotidiano ‘Il Giornale’, Salllusti aveva firmato un editoriale in prima pagina dal titolo “Caso D’Urso-Lucarelli, Donne che odiano le donne di successo” (leggi), nel quale attaccava la giornalista per un tweet ironico che lei aveva postato in seguito ad un’intervista all’ex giornalista Sergio Vessicchio andata in onda nella trasmissione ‘Live Non è la D’Urso’, condotta da Barbara D’Urso su Canale5. Sergio Vessicchio era stato radiato dall’Ordine dei giornalisti per commenti sessisti contro un arbitro donna, per i quali si era poi scusato. L’udienza davanti al giudice monocratico è stata fissata per il 21 dicembre 2022.

LA GIORNALISTA – “Mi è capitato più volte di denunciare qualcuno per insulti sessisti e spesso i giudici non hanno una particolare sensibilità per queste tematiche, riducendo sempre la questione a normali battibecchi, o addirittura ritenendo che miei articoli di inchiesta possano essere considerati provocatori – ha detto Selvaggia Lucarelli a Ossigeno. – Spero che in questo caso, vista la gravità dell’episodio (addirittura un editoriale di prima pagina del direttore) capiscano quanto sia complesso ed emotivamente destabilizzante per una giornalista subire attacchi non sul contenuto di un articolo, ma sulla propria persona e sulla sua presunta moralità”. Selvaggia Lucarelli è assistita dall’avvocato Lorenzo Puglisi del Foro di Milano.

LA VICENDA – Alessandro Sallusti nel suo editoriale aveva contestato alla giornalista di avere condiviso in un post su Twitter le affermazioni sessiste di Sergio Vessicchio che, secondo la sua interpretazione, in trasmissione avrebbe dato “di fatto e in diretta delle zoccole a Barbara D’Urso e alle sue ospiti”. L’aveva quindi definita esperta di zoccolaggine piuttosto che di giornalismo, e aveva affermato che era famosa soltanto “per avere messo in circolo un video hot privato di una giovane Belen” (la showgirl argentina Rodriguez). Secondo la pm che ha disposto il rinvio a giudizio, Selvaggia Lucarelli nel suo tweet avrebbe invece solo riferito che Vessicchio aveva detto a Barbara D’Urso che la sua tv era “becera”, aggiungendo la frase “ridategli il tesserino da giornalista” (leggi). Quanto alla diffusione del video privato di Belen Rodriguez, per la pm la giornalista è “totalmente estranea a tale condotta penalmente rilevante…e non risulta essere mai stata indagata”–, ritenendo quindi la condotta di Alessandro Sallusti “aggravata dall’attribuzione di fatti determinati”.

SOLIDARIETA’ – Ossigeno per l’informazione si è già occupato di Selvaggia Lucarelli (leggi), ed esprime solidarietà alla giornalista, denigrata come persona e come professionista per un commento ironico e molto probabilmente male interpretato. Quando si parla di donne, anche in ambito giornalistico, persiste un problema di linguaggio e di stereotipi molto difficile da superare ed è sempre spiacevole vedere che alcuni giornalisti quando criticano sui giornali altri giornalisti usano espressioni denigratorie. Ossigeno monitora questo aspetto anche per promuovere un maggior rispetto reciproco. LT

LEGGI ANCHE:

L’aggressione a Selvaggia Lucarelli e le idee per proteggere i giornalisti – Ossigeno per l’informazione
Ossigeno parte civile nel processo per molestie in diretta tv a Greta Beccaglia – Ossigeno per l’informazione
Giornaliste. Fatele bere un po’ di acido, scrivono su Facebook – Ossigeno per l’informazione
8 marzo. Sempre più giornaliste minacciate: 105 nel 2021, il 27% del totale – Ossigeno per l’informazione

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.