Realizzato nell'ambito del progetto OSSIGENO M.A.P. - MONITOR ASSIST AND PROTECT, co-finanziato da GMDF (Global Media Defense Fund), il Fondo creato nell'ambito della Campagna Globale per la Libertà dei Media nel quadro del Piano d'Azione dell'ONU per la Sicurezza dei Giornalisti e la tematica dell'Impunità. Il GMDF è stato sviluppato con l'obiettivo di facilitare la libertà dei media e migliorare l'accesso dei giornalisti ad una tutela legale specializzata e sensibile alla diversità di genere. Gli autori sono responsabili della scelta e della presentazione dei fatti contenuti in questa pubblicazione e delle opinioni ivi espresse, che non sono necessariamente quelle dell'UNESCO e non impegnano l'UNESCO.

VIDEO. Guerra pace informazione. I rischi dei giornalisti. Il caso Ucraina. Il 9 giugno a Roma

RIVEDI a questo link la registrazione del Convegno alla Casa del Jazz. Riflessioni sulla protezione degli inviati in zone di guerra. Presentazione del Rapporto Ossigeno 2022 sui minacciati nel 2021 e nei primi mesi dell’anno – Il supporto ai cronisti e l’assistenza legale gratuita

Guerra, pace, informazione – I rischi dei giornalisti. Il caso Ucraina

Giovedì 9 giugno dalla 10 alle 13 a Roma, alla Casa del Jazz -Viale di Porta Ardeatina 55

Produrre informazioni giornalistiche di qualità comporta rischi per i giornalisti, sia per quelli che operano in zone di guerra, sia per quelli che operano in paesi in pace come l’Italia, in cui non c’è la guerra ma per impedire la circolazione di informazioni sgradite vengono commessi abusi e violenze contro i cronisti (in gran parte impuniti).

Che cosa si fa per ridurre questi rischi? Che cosa si potrebbe fare di più? Se ne discuterà giovedì 9 giugno dalla 10 alle 13 a Roma, alla Casa del Jazz (Viale di Porta Ardeatina 55), in un convegno dal titolo “Guerra, pace, informazione – I rischi dei giornalisti. Il caso Ucraina”.

Il convegno, organizzato da Ossigeno per l’Informazione in collaborazione con l’ordine dei giornalisti dell’Lazio, sarà fruibile in presenza e online sul canale Youtube di Ossigeno. I giornalisti iscritti attraverso la piattaforma dell’Ordine dei Giornalisti riceveranno dei crediti formativi.

IN GUERRA – La prima parte della discussione sarà dedicata ai temi della sicurezza sollevati dalla guerra in Ucraina durante la quale sono rimasti uccisi 30 inviati stranieri. Sarà approfondito il caso del fotoreporter italiano Andrea Rocchelli, ucciso nel Donbass nel 2014, sulla cui morte la giustizia italiana non è riuscita a fare piena luce, come avviene nella quasi totalità delle uccisioni non casuali di giornalisti in zone di guerra. Sulla figura di Andrea Rocchelli sarà proiettato un documentario dal titolo “Ciao Andy”.  Inoltre sarà pubblicata un’edizione aggiornata del dossier che ricostruisce le fasi del processo penale ai presunti responsabili della morte di Andrea Rocchelli, dal titolo “Guerre, giornalisti uccisi e impunità”.

IN PACE – La seconda parte del convegno è dedicata alle intimidazioni e alle minacce subite in Italia dai giornalisti. Sarà reso noto il Rapporto Ossigeno 2022 sui giornalisti minacciati nel 2021 e nei primi mesi del 2022 che dice chi sono i 384 minacciati rilevati da Ossigeno e analizza la provenienza delle minacce e la loro distribuzione geografica. Saranno forniti dati anche sull’attività di supporto diretto che Ossigeno per l’informazione fornisce ai giornalisti in difficoltà a causa di intimidazioni, minacce e querele pretestuose e su altre attività di supporto realizzati da Ossigeno . attraverso il progetto MAP  (Monitoraggio Assistenza Protezione) realizzato in collaborazione con il fondo GMDF ∂dell’UNESCO.

INTERVENTI –  Sono previsti interventi di: Guido D’Ubaldo, presidente Ordine Giornalisti del Lazio; Lazzaro Pappagallo, segretario Associazione Stampa Romana; Gianpaolo Cadalanu, La Repubblica, Giuseppe F. Mennella, segretario di Ossigeno, Avv. Andrea Di Pietro, coordinatore Ufficio Assistenza Legale Gratuita di Ossigeno; Alberto Spampinato, presidente di Ossigeno per l’Informazione (moderatore) e dei giornalisti collaboratori di Ossigeno Laura Turriziani, Raffaella della Morte, Giacomo Bertoni, Grazia Pia Attolini

ASP

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.