Memoria

In memoria dei giornalisti uccisi. Ossigeno incontra gli studenti del Liceo classico di Trani

Sabato 7 maggio nell’ambito del progetto “Semi di legalità. Ospite il presidente della Fondazione Siani

OSSIGENO 6 maggio 2022 – Sabato 7 maggio, dalle ore 9,00 alle 11, 30, si terrà il terzo appuntamento del progetto “Semi di legalità – la legalità è un gioco da ragazzi” della Diocesi pugliese di Trani-Barletta-Bisceglie, dedicato alle storie dei giornalisti uccisi dalla mafia e svolto in collaborazione con Ossigeno (leggi).

L’incontro si svolgerà con le classi quinte del Liceo Classico “F. De Sanctis” di Trani che, a partire dal materiale documentale raccolto nell’archivio online di Ossigeno “Cercavano la verità”, hanno approfondito le vicende di due giovani cronisti uccisi dalla criminalità organizzata: Giancarlo Siani e Peppino Impastato.

IL PROGRAMMA – Le storie di questi due giornalisti impegnati in momenti e territori diversi a svelare verità sgradite saranno condivise con gli ospiti attraverso i lavori svolti dalle classi. In rappresentanza di Ossigeno ci sarà in collegamento la giornalista Raffaella Della Morte che racconterà a studentesse e studenti come e perché l’Osservatorio sui giornalisti minacciati coltiva la memoria dei colleghi uccisi perché esercitavano liberamente il diritto fondamentale di informare e di essere informati. Dal ricordo si passerà al tema dell’impegno grazie alla testimonianza dell’avvocato Gianmario Siani, presidente della Fondazione dedicata al cronista ucciso dalla camorra. Il giornalista Vincenzo Arena coordinerà l’incontro condividendo con le ragazze e i ragazzi la sua esperienza nella denuncia della penetrazione delle mafie nella sesta provincia pugliese. Introdurrà i lavori Angelo Larosa, vicepresidente dell’Azione Cattolica di Trani-Barletta-Bisceglie, coordinatore del progetto.

LA CONSEGNA DEL PANNELLO DELLA MEMORIA – A conclusione del progetto, a fine maggio, sarà consegnato a ciascuna scuola il Pannello della Memoria, il manifesto murale realizzato da Ossigeno che ritrae i trenta operatori dell’informazione uccisi dalle mafie, dal terrorismo e in zone di crisi. L’evento si terrà a Barletta alla presenza dei sindaci delle città della Diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, degli studenti e di giornalisti impegnati in prima linea in terre di mafia.

Leggi anche:
Ossigeno incontra gli studenti di Barletta per parlare di Peppino Impastato

Studenti di Trani: vogliamo sensibilizzare i nostri coetanei alla legalità

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.