Newsletter 27 febbraio 2022

Rassegna delle notizie pubblicate da Ossigeno per l’Informazione, osservatorio sulle intimidazioni e le minacce ai giornalisti e le notizie oscurate in Italia 

Il “campo minato” in cui lavorano i giornalisti in Italia illuminato da un piccolo caso

L’archiviazione della querela del sindaco di La Spezia – Il calvario delle querele infondate – Le statistiche italiane depurate da queste vicende che sono almeno metà delle intimidazioni totali

Video. “L’Ora. Il giornale che sbatteva la mafia in prima pagina”

Interventi di Sergio Baraldi, Attilio Bolzoni, Giuseppe Cerasa, Francesco Vitale, Alberto Spampinato, Bianca Stancanelli, Carlo Chianura, allievi del Master di giornalismo della LUMSA di Roma

Porto Santo Stefano. Fotografa camion che trasporta mufloni e viene minacciato di morte

Enzo Russo, giornalista e fotografo, stava realizzando un servizio per “Il Tirreno”. Ha denunciato l’aggressore. Ha avuto la solidarietà dell’OdG Toscana e di Ossigeno

Sindaco La Spezia querela Il Fatto. GIP archivia: cronista è stato corretto

Non aveva neppure chiesto la rettifica, commenta Paolo Frosina, querelato per aver criticato le mancate misure anti-assembramento durante i festeggiamenti per la squadra in Serie A

Probabili minacce a 52 giornalisti rilevate da Ossigeno a novembre dicembre 2021 in Italia

Sono 16 donne e 46 uomini. L’Osservatorio segnala questi 28 episodi alle autorità e alle associazione affinché verifichino se occorrono interventi a sostegno dei cronisti in difficoltà

Addio a David Sassoli. Ricorderemo i suoi appelli per la sicurezza dei giornalisti 

Ossigeno ricorda con rimpianto e commozione il giornalista italiano e il presidente del Parlamento Europeo, deceduto l’11 gennaio 2022, rileggendo i suoi interventi

           UFFICIO ASSISTENZA LEGALE GRATUITA 

Ossigeno aiuta una giornalista a pagare le spese di una querela

Stefania De Cristofaro è stata assolta e racconta la vicenda: querelata per diffamazione da un avvocato per due articoli di cronaca giudiziaria pubblicati su Brindisi Report nel 2018

Sangue infetto. Oltraggio al pm. A Roma processo al giornalista USA Kelly Duda

È difeso dall’Ufficio di Assistenza Legale di Ossigeno – Nel 2017 a Napoli definì vergognoso il comportamento di un pm –

              DOVERE DELLA MEMORIA

Perché Ossigeno ricorda trenta giornalisti italiani uccisi

Per osservare il dovere della memoria e invitare a riflettere su vicende che attendono giustizia e sul perché l’Italia è tuttora il paese europeo con più giornalisti minacciati e sotto scorta

Pippo Fava fu ucciso 38 anni fa a Catania dalla mafia che per altri neppure esisteva

Lo ricordo il giornalista Attilio Bolzoni. Annullati gli eventi della Fondazione causa emergenza Covid

Pippo  Fava non era solo un giornalista ma un mentore della coscienza critica

Sarah Vantorre ha studiato le opere filmiche, teatrali e letterarie e l’azione politica e sociale del cronista ucciso a Catania e ha scritto questo articolo peil sito “Ossigeno – Cercavano la verità”

28 anni fa la strage della troupe Rai a Mostar in cui morirono Luchetta, Ota e D’Angelo

La loro storia sul sito “Ossigeno – Cercavano la verità” www.giornalistiuccisi.it . Chi erano – Cosa fa la Fondazione di Trieste che aiuta i bambini vittime dei conflitti

43 anni fa il giornalista Mario Francese fu ucciso a Palermo dai sicari di Cosa nostra

Nel giorno dell’anniversario lo ricordano la città di Palermo e la “sua” Siracusa. La storia del gironalista è ricostruita su “Ossigeno – Cercavano la verità”

Beppe Alfano, cronista di mafia, fu ucciso 29 anni fa. Disse alla figlia: non posso tacere

La sua storia, le infiltrazioni a Barcellona Pozzo di Gotto ME), l’iter giudiziario, alcune pagine del libro di Sonia Alfano sul sito “Ossigeno – Cercavano la verità”

***

Vuoi aiutare Ossigeno? Fai una donazione e avrai una detrazione fiscale

Come fare un bonifico o un pagamento PayPal alla Onlus che gestisce l’osservatorio sui cronisti minacciati e l’assistenza legale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.