Realizzato nell'ambito del progetto OSSIGENO M.A.P. - MONITOR ASSIST AND PROTECT, co-finanziato da GMDF (Global Media Defense Fund), il Fondo creato nell'ambito della Campagna Globale per la Libertà dei Media nel quadro del Piano d'Azione dell'ONU per la Sicurezza dei Giornalisti e la tematica dell'Impunità. Il GMDF è stato sviluppato con l'obiettivo di facilitare la libertà dei media e migliorare l'accesso dei giornalisti ad una tutela legale specializzata e sensibile alla diversità di genere. Gli autori sono responsabili della scelta e della presentazione dei fatti contenuti in questa pubblicazione e delle opinioni ivi espresse, che non sono necessariamente quelle dell'UNESCO e non impegnano l'UNESCO.

Trapani. GIP archivia querela del sindaco Tranchida a due cronisti

Non hanno diffamato il primo cittadino per avere accostato il suo nome a quello di un amministratore arrestato, che era stato da lui nominato

OSSIGENO 20 dicembre 2022 – “Non può negarsi al giornalista il diritto di ricercare e di riferire al lettore legami, rapporti, relazioni, dirette o indirette, quando questi elementi risultino oggettivamente esistenti”, aveva scritto il pubblico ministero Brunella Sardoni, chiedendo l’archiviazione della querela. Il 21 luglio 2022 il giudice per l’istruttoria preliminare del tribunale di Trapani Samuele Corso, ha accolto la richiesta e ha disposto l’archiviazione. La querela per diffamazione a mezzo stampa era stata presentata a gennaio 2021 dal sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida, contro il blogger Natale Salvo e il giornalista Aldo Virzì.

Il sindaco non aveva gradito le critiche espresse a dicembre 2020 da Natale Salvo sul suo blog ‘Idee e impegno’ e da Aldo Virzì sul sito online ‘Tvio”, da lui diretto. In quegli articoli avevano commentato l’arresto di Salvatore Barone, amministratore unico e presidente di Atm, l’azienda che gestisce il servizio di trasporto pubblico locale.

Salvatore Barone, scarcerato poco tempo dopo, era stato nominato a quell’incarico dal sindaco, che ha ritenuto diffamatorio l’accostamento del suo nome a quello dell’arrestato e di un uomo di mafia citato negli articoli, al quale lo stesso Barone sarebbe stato legato (leggi Ossigeno).

Per il gip, i due accusati hanno rispettato i criteri di verità, interesse pubblico e continenza nel linguaggio, anche se espressi con “toni aspri, sarcastici e polemici”.

IL BLOGGER – Natale Salvo, a cui Ossigeno ha concesso un Bonus in relazione a un’analoga vicenda, per aiutarlo a sostenere le spese legali, e che ha ricevuto altre intimidazioni e querele (vedi), ha commentato: “Ennesima archiviazione/assoluzione, credo la quindicesima, ed ennesima vittoria di Pirro. Il politico querelatore seriale non risponde mai di spese, patemi e tempo perso. Fino a quando?”. Aldo Virzì non ha rilasciato commenti.

OSSIGENO si rallegra dell’esito favorevole del procedimento a carico del blogger e del giornalista, e si associa alle parole di Natale Salvo. Le querele pretestuose non accennano a diminuire e quelle dei politici e degli amministratori pubblici sono le più odiose, come il nostro osservatorio registra anno dopo anno. Da tempo Ossigeno sollecita un intervento legislativo urgente per interrompere questo uso intimidatorio della giustizia, o almeno per limitarlo, rendendo oneroso per il querelante promuovere cause senza fondamento, portate avanti solo per stoppare il lavoro dei giornalisti e mettere loro la museruola. Anche il recente studio dell’UNESCO pubblicato da Ossigeno il 9 dicembre 2022 (leggi) ha mostrato che questi processi sono frutto di un “uso scorretto della giustizia” al quale governi e parlamenti di ciascun paese dovrebbero porre rimedio. LT

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.