Giornalisti. Altri 40 minacciati in 39 giorni in Italia

Dal 19 aprile al 28 maggio 2019. Per 27 di loro Ossigeno ha accertato e certificato i fatti. Nei primi 148 giorni del 2019 l’Osservatorio ha accertato violazioni analoghe nei confronti di altri 100 giornalisti e blogger

Sono stati 40 in 40 giorni i giornalisti e blogger che hanno subito intimidazioni e minacce in Italia , secondo il monitoraggio eseguito da Ossigeno per l’Informazione fra il 19 aprile e il 28 maggio 2019. Per 27 di essi l’Osservatorio ha verificato e certificato i fatti. Per gli altri 13, Ossigeno ritiene che con “molta probabilità” anch’essi siano vittime delle stesse gravi violazioni. I loro nomi e gli espisodi che li riguardano sono stati segnalati pubblicamente con l’invito a verificarne e accertarne la fondatezza. Per il 2019, il Contatore delle minacce di Ossigeno segna 127 vittime certificate. Tanti sono i nomi dei giornalisti e blogger che nei primi 148 giorni del 2019 Ossigeno ha aggiunto alla Tabella che elenca le vittime di attacchi ingiustificabili. Di seguito i nomi, i dettagli e alcuni approfondimenti.

Le 27 intimidazioni accertate 
Ne sono vittima Stefano Origone (Liguria), Redazione di Latina Oggi, il Messaggero, il Fatto Quotidiano, La Repubblica, il sito internet Latina Tu e l’Associazione Antonino Caponnetto; Ubaldo Scanagatta (Lazio); Gianni Baccellieri (Calabria), Carlo Ceraso (Umbria), Paolo berizzi (Lombardia).

Le altre 13 ritenute molto probabili
Nei confronti di giornalisti e blogger in 9 episodi di violazione della libertà di stampa e di ostacolato accesso all’informazione. Leggi i loro nomi

Ingrandimenti

= Scontri a Genova. Cronista percosso da poliziotti

= Reggio Calabria. Incendiata l’auto di un giornalista

= Processo a un querelante per accuse non vere

= 6 testate citate per danni dal Comune di Sperlonga

= Milano. “29 aprile nero”. Nuove minacce a Paolo Berizzi

= Tennis. Proteste per ritiro pass a un noto cronista

Aggiornamenti

= Siracusa: assolto Maiorca querelato da ex pm Musco

Appuntamenti

= Concerto per la libertà di stampa. Roma 21 giugno. Ingresso libero

Idee e commenti

= Che cosa abbiamo scoperto con il monitoraggio

= Perché ci vuole un Ordine dei Giornalisti

Diffamazione

= Ddl diffamazione: Ossigeno in audizione in Senato

= Una sentenza dice: fate in fretta

= Carcere per diffamazione. Investita la Corte Costituzionale

= Mediaset contro 2 ex Unità assolti in 1 grado

Formazione

= Nuovi corsi di formazione per i giornali e le tv

= FIEG e OdG per i nuovi corsi in giornali e tv

Processo Rocchelli

= Ministro ucraino difende Markiv

= Pm chiede 17 anni per Vitaly Markiv

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.