Giornalisti. Altri 40 minacciati in 39 giorni in Italia

Dal 19 aprile al 28 maggio 2019. Per 27 di loro Ossigeno ha accertato e certificato i fatti. Nei primi 148 giorni del 2019 l’Osservatorio ha accertato violazioni analoghe nei confronti di altri 100 giornalisti e blogger

Sono stati 40 in 40 giorni i giornalisti e blogger che hanno subito intimidazioni e minacce in Italia , secondo il monitoraggio eseguito da Ossigeno per l’Informazione fra il 19 aprile e il 28 maggio 2019. Per 27 di essi l’Osservatorio ha verificato e certificato i fatti. Per gli altri 13, Ossigeno ritiene che con “molta probabilità” anch’essi siano vittime delle stesse gravi violazioni. I loro nomi e gli espisodi che li riguardano sono stati segnalati pubblicamente con l’invito a verificarne e accertarne la fondatezza. Per il 2019, il Contatore delle minacce di Ossigeno segna 127 vittime certificate. Tanti sono i nomi dei giornalisti e blogger che nei primi 148 giorni del 2019 Ossigeno ha aggiunto alla Tabella che elenca le vittime di attacchi ingiustificabili. Di seguito i nomi, i dettagli e alcuni approfondimenti.

Le 27 intimidazioni accertate 
Ne sono vittima Stefano Origone (Liguria), Redazione di Latina Oggi, il Messaggero, il Fatto Quotidiano, La Repubblica, il sito internet Latina Tu e l’Associazione Antonino Caponnetto; Ubaldo Scanagatta (Lazio); Gianni Baccellieri (Calabria), Carlo Ceraso (Umbria), Paolo berizzi (Lombardia).

Le altre 13 ritenute molto probabili
Nei confronti di giornalisti e blogger in 9 episodi di violazione della libertà di stampa e di ostacolato accesso all’informazione. Leggi i loro nomi

Ingrandimenti

= Scontri a Genova. Cronista percosso da poliziotti

= Reggio Calabria. Incendiata l’auto di un giornalista

= Processo a un querelante per accuse non vere

= 6 testate citate per danni dal Comune di Sperlonga

= Milano. “29 aprile nero”. Nuove minacce a Paolo Berizzi

= Tennis. Proteste per ritiro pass a un noto cronista

Aggiornamenti

= Siracusa: assolto Maiorca querelato da ex pm Musco

Appuntamenti

= Concerto per la libertà di stampa. Roma 21 giugno. Ingresso libero

Idee e commenti

= Che cosa abbiamo scoperto con il monitoraggio

= Perché ci vuole un Ordine dei Giornalisti

Diffamazione

= Ddl diffamazione: Ossigeno in audizione in Senato

= Una sentenza dice: fate in fretta

= Carcere per diffamazione. Investita la Corte Costituzionale

= Mediaset contro 2 ex Unità assolti in 1 grado

Formazione

= Nuovi corsi di formazione per i giornali e le tv

= FIEG e OdG per i nuovi corsi in giornali e tv

Processo Rocchelli

= Ministro ucraino difende Markiv

= Pm chiede 17 anni per Vitaly Markiv

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.