Ossigeno – Rassegna di intimidazioni e minacce – 15 novembre 2018

Gli ultimi avvistamenti dell’Osservatorio

Giovedì 15 Novembre 2018

QUARANTA NUOVE MINACCE A NOVEMBRE

10 accertate dall’1 al 15 novembre 2018
Ne sono vittime i giornalisti Lirio Abbate, Bruno Manfellotto, editore L’Espresso (Lazio); Gianni e Federico Festa (Campania); Roberto Di Meo e Roberto Canè (Umbria); Pino Guastella (Sicilia); Federico Ruffo e Sigfrido Ranucci (Lazio). Il contatore di Ossigeno segna 236 nomi di giornalisti minacciati in Italia nel 2018

30 probabili in lavorazione 
Nei confronti di giornalisti e blogger in 15 episodi di violazione della libertà di stampa e di ostacolato accesso all’informazione. Leggi i loro nomi

====EDITORIALE – Perché Luigi Di Maio insulta i giornalisti 

====ULTIMORA – Ostia. Tentano di dar fuoco alla casa di un cronista

==== INGRANDIMENTI

Avellino. “Ti spariamo”. Protezione per un giornalista

Siracusa. Un arresto per le minacce a Pino Guastella 

==== CON FEDERICA ANGELI A BRUSSELS 

“Come cominciata la mia guerra contro la mafia”

“Ossigeno ha rotto il mio isolamento”

Come proteggere i giornalisti prima che li uccidano

Ecco la ricetta italiana che funziona meglio di altre

==== DIFFAMAZIONE

Un nuovo record italiano: 24 anni per chiudere una causa

Il commento dell’avv. Andrea di Pietro 

 

D’Alema perde una causa contro l’Espresso

====== Il CONVEGNO SULL’IMPUNITÀ

17 mila visualizzazioni sui social

L’intervento del Presidente Cardani (AgCom)

L’intervento di Andrea Di Pietro

L’intervento di Guy Berger (Unesco)

La relazione di Alberto Spampinato (Ossigeno)

Guarda il video e leggi tutti i post sul convegno

=================================

Come produciamo queste informazioni – Le informazioni sulle intimidazioni, le minacce e gli abusi contro giornalisti e blogger e sulle più gravi violazioni della libertà di stampa e di espressione che si verificano in Italia sono tratte dal monitoraggio continuativo del fenomeno che Ossigeno per l’Informazione Onlus fa dal 2008 in poi, con un metodo scientifico che poggia su due pilastri: la verifica dei fatti e il volontariato professionale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.